02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Gabriele Cordero, Doc Barbera d'Alba Superiore Hica 2017

Vendemmia: 2017
Uvaggio: Barbera
Bottiglie prodotte: 1.100
Prezzo allo scaffale: € 30,00
Azienda: Azienda Agricola Gabriele Cordero
Proprietà: Gabriele, Serena e Gianfranco Cordero
Enologo: Serena Cordero
Territorio: Alba

Serena ha cominciato a pensare a questo vino nel 2014, quando da giovane enologa in Argentina, portava avanti un progetto di tirocinio sulla vinificazione del Malbec con l’Università di Torino. Per questo, si chiama Hica, figlia in spagnolo. Serena, oggi trentenne, è figlia d’arte. Il papà Gianfranco, affermato enologo, ha ormai qualche vendemmia sulle spalle tra Langa e Monferrato. E anche il piccolo di casa, Gabriele, 24 anni, ha seguito le sue orme. Ma questa Barbera d’Alba è sua. Di Serena. L’uva arriva da una vigna di Priocca, nel Roero. Era di nonno Teresio, reimpiantata nel 2013. “Raccolgo un po’ d’uva una settimana prima della vendemmia per un pied de cuve naturale con i lieviti - racconta la giovane enologa - in parte, la fermentazione avviene ad acino intero in acciaio; poi la malolattica in barrique di secondo/terzo passaggio. Otto mesi di legno prima della bottiglia”. Ne nasce una Barbera irruenta, densa di colore, giovane, che gli anni sapranno domare. Serena ha disegnato anche l’etichetta colorata e ricca di significato: “Un colibrì in una luna stilizzata che protegge filari e agricoltura. Credo nei cicli della luna e il colibrì è un animale sacro: nella leggenda, cerca di spegnere un incendio con il suo piccolo becco. È il simbolo di chi si prende cura dell’ambiente”. Infine, SER, con la E al contrario. In spagnolo è il verbo essere; in latino, “res”, è la cosa, tutto ciò che è fatto a mano. Sono Serena. La sua firma.

(Fiammetta Mussio)

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli