02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Gianni Brunelli, Docg Brunello di Montalcino 2013

Vendemmia: 2013
Uvaggio: Sangiovese
Bottiglie prodotte: 14.000
Prezzo allo scaffale: € 55,00
Proprietà: Laura Brunelli
Enologo: Laura Brunelli
Territorio: Montalcino

Questa realtà produttiva, fondata nel 1987 da Gianni Brunelli e oggi guidata, dopo la sua scomparsa, dalla moglie Maria Laura, si sviluppa, dal punto di vista viticolo, su due terroir completamente diversi. I vigneti de Le Chiuse di Sotto si trovano sulla direttrice nord-est di Montalcino, a ridosso dei Canalicchi; quelli di Podernuovo, invece, si trovano nella fascia meridionale che contraddistingue l’altra “faccia” della denominazione, per un totale di sei ettari e mezzo. L’incrocio di due espressività del Sangiovese di Montalcino molto diverse ma egualmente avvicenti, dona alle etichette aziendali un carattere preciso e non privo di personalità. Stiamo parlando comunque di Brunello dalla cifra stilistica classica, nel senso migliore del termine, ottenuti da macerazioni medio-lunghe e da invecchiamenti in legno grande. La versione 2013 del Brunello ripropone le caratteristiche più avvincenti della cantina Brunelli. Non certo un vino immediato, ma rigoroso e mordente che darà ancora il meglio di sé con il passare del tempo. Per adesso, i profumi sono convincenti e giocano su note fruttate e floreali ben assistite da cenni terrosi e affumicati. In bocca, il vino possiede uno sviluppo solido e incisivo con freschezza ed energia ben in evidenza. Un ulteriore sosta in bottiglia regalerà anche quel quid di eleganza in più, che è un po’ la caratteristica principale di questi splendidi vini.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli