02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
DOPO LA CHIUSURA NEL 2011

Il ritorno di Ferran Adrià: nel 2019 apre “El Bulli 1846”. Non un ristorante ma un “centro creativo”

Il profeta della cucina molecolare: “in sette anni abbiamo lavorato molto per questo momento, è ora di vedere la luce”
EL BULLI, FERRAN ADRIA', Non Solo Vino
Ferran Adrià riapre El Bulli come centro creativo

Chiuso nel 2011, dopo essere diventato un tempio della gastronomia mondiale, El Bulli di Ferran Adrià, il profeta dalla cucina molecolare e sperimentale, riaprirà nel 2019, tra giugno ed ottobre. Sotto forma non di ristorante tout-court, però, ma di laboratorio, di “centro creativo”, e si chiamerà “El Bulli 1846”. E sarà sempre a Roses, vicino a Girona, in Catalogna. Un’apertura più volte annuncia e rimandata, dopo gli ormai 7 anni dalla chiusura del suo celebre ristorante. “Anni in cui abbiamo fatto molte cose - ha commentato Adrià a margine dell’inaugurazione di una mostra al Museo Picasso di Barcellona - abbiamo lavorato tanto per prepararci a questo momento, ed è l’ora di vedere la luce”. Una nuova avventura, dunque, per uno dei più grandi nomi della storia della cucina moderna, che ha fatto della cucina spagnola un punto di riferimento per il mondo della ristorazione, rivoluzionando tecniche e concetti.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli