02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ALLARME

In Italia oltre 600.000 under 15 in situazione di povertà, con il bisogno di aiuti per mangiare

A dirlo la Coldiretti dai dati del Fondo di Aiuti Europei agli Indigenti, in riferimento all’Atlante sull’Infanzia a rischio di Save The Children
Coldiretti, POVERI, SAVE THE CHILDREN, Non Solo Vino
In Italia oltre 600.000 under 15 in situazione di povertà alimentare

La punta dell’iceberg del disagio minorile in Italia è la presenza di oltre 600.000 bambini di età inferiore ai 15 anni che hanno avuto addirittura bisogno di aiuto per bere il latte o mangiare a causa di situazioni di povertà. A dirlo la Coldiretti sulla base dei dati sugli aiuti alimentari distribuiti con i fondi Fead (Fondo di Aiuti Europei agli Indigenti), in riferimento all’Atlante sull’Infanzia a rischio di Save The Children.
La povertà alimentare tra i minori - sottolinea la Coldiretti - è cresciuta con l’aumento dell’inflazione che ha colpito duramente la spesa e messo in difficoltà un numero crescente di famiglie con un balzo del 12% degli under 15 anni che, nell’ultimo anno, sono ricorsi agli aiuti per mangiare. In Italia sono salite complessivamente a 3 milioni le persone indigenti che sono costrette a far ricorso alle mense dei poveri e molto più frequentemente ai pacchi alimentari che - sottolinea la Coldiretti - hanno aiutato tra le categorie più deboli tra i quali i bambini sotto i 15 anni sono praticamente 1/5 del totale ma ci sono anche 337.000 anziani sopra i 65 anni, e 687.000 migranti stranieri.
Contro la povertà, conclude la Coldiretti, è cresciuta anche la solidarietà che si è estesa dalle organizzazioni di volontariato alle imprese e ai singoli cittadini a partire dall’esperienza della Spesa sospesa dei mercati contadini di Campagna Amica grazie alla quale sono stati raccolti oltre 6 milioni di chili di frutta, verdura, formaggi, salumi, pasta, conserve di pomodoro, farina, vino e olio 100% italiani, di alta qualità e a chilometri zero, donati ai più bisognosi.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli