02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
RICERCA IXÉ E GRUPPO ELIOR

In mensa vince il made in Italy: in azienda la pausa pranzo è all’insegna della dieta mediterranea

Il 70% degli italiani si fida solo dei prodotti 100% italiani, e solo il 9% apprezza piatti lontani dalla tradizione gastronomica del Belpaese
MADE IN ITALY, MENSA AZIENDALE, PRANZO, Non Solo Vino
Nella ristorazione collettiva stravince il made in Italy

Gli italiani si confermano conservatori nei gusti e nelle tradizioni, dimostrando di non voler cambiare le proprie abitudini, soprattutto a tavola. Il fascino del made in Italy resta infatti principe nei gusti dei cittadini del Belpaese, tanto che il 70%, sia a casa che in pausa pranzo, si fida esclusivamente della qualità dei prodotti 100% italiani: così uno studio effettuato dall’Istituto Ixè in collaborazione con il Gruppo Elior, leader in Italia nella ristorazione collettiva. La certificazione made in Italy, quindi, è sinonimo di garanzia anche secondo i dati raccolti dall’Istituto Ixè nei confronti dei sapori diversi da quelli del Belpaese: l’84% degli italiani, infatti, non si fida della qualità dei prodotti etnici utilizzati per realizzare piatti lontani dal gusto tipico della tradizione. A confermare questi numeri è l’analisi degli Chef Elior, dai quali si scopre come nella ristorazione collettiva solo il 9% dei clienti gradisce pietanze che si allontanano dal made in Italy, o valicano i confini dello Stivale.

Una tendenza avvalorata dal prepotente ritorno della dieta mediterranea non solo a casa, ma anche all’interno della ristorazione collettiva. Secondo l’Istituto Ixè, infatti, sono più della metà, il 55%, gli italiani che affermano di seguire e conoscere bene i principi della dieta mediterranea e gli chef segnalano che una percentuale analoga la ricerca anche durante il pranzo in azienda. Salute e benessere dell’organismo sono due temi che sempre più italiani pretendono dalla ristorazione collettiva: il 53% infatti ritiene che la dieta mediterranea abbia effetti positivi sul sistema cardiocircolatorio e cardiovascolare, il 46% sulla longevità, il 37% sulla capacità di controllo del peso e il 31% sulla riduzione dell’incidenza di tumori.

Tra gli elementi garanti della salubrità di una pietanza rientrano pienamente le materie prime 100% italiane, di cui si fida il 69% degli italiani, spesso coniugate alla territorialità e alla stagionalità (l’85% degli chef intervistati offre infatti pietanze con ingredienti di stagione e avvalorati dall’80% dei clienti). Dall’analisi degli Chef Ambassador Elior si scopre anche che i consumatori italiani sono sempre più consapevoli dell’importanza, per esempio, dell’olio extravergine d’oliva: l’82% presta grande attenzione al tipo di olio da utilizzare per condire gli alimenti.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli