02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Cappuccina, Doc Soave Gelso 300 Anni 2020

Vendemmia: 2020
Uvaggio: Garganega
Bottiglie prodotte: 50.000
Prezzo allo scaffale: € 9,00
Proprietà: Sisto, Pietro ed Elena Tessari
Enologo: Pietro Tessari
Territorio: Soave

«È la nostra bella principessa». Elena, Sisto e Pietro Tessari chiamano così la Garganega, il vitigno che occupa il 70% dei 42 ettari di vigneti che dal 1890 la famiglia coltiva in biologico sulle colline di Costalunga di Monteforte d’Alpone, nel Veronese. In un vigneto di Garganega svetta un esemplare secolare di gelso, a cui i fratelli Tessari hanno dedicato questa speciale etichetta di Soave: «Ha oltre 300 anni - racconta Elena - lo consideriamo un nostro antenato: durante una visita ci hanno detto che lo presentavamo come se fosse una persona di famiglia, ci siamo molto affezionati». I gelsi, nelle vigne, hanno la loro storia: sin dalla fine del 1700 i filari erano sostenuti da alberi di gelso, le cui foglie veniva utilizzate come alimento per i bachi da seta. La Cappuccina è un’azienda biologica dal 1985: «Siamo pionieri, ma per noi è più importante farlo che dirlo» sostengono i fratelli Tessari. Una famiglia di viticoltori da quattro generazioni molto attenti all’ambiente e alla custodia della biodiversità: intorno alla tenuta, c’è un grande parco antico con una bella varietà di piante e fiori. Il Soave Gelso 300 Anni è un vino estivo con note fruttate e minerali. Fiori di acacia e mandorla, una nota di agrumi. La bottiglia è in vetro leggero. Adatto al consumo quotidiano come aperitivo. Ideale con piatti vegani e vegetariani. Provato con hummus e falafel (polpette) di ceci.

(Fiammetta Mussio)

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli