02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO & INVESTIMENTI

La griffe siciliana Tasca d’Almerita insieme a Sace Simest per crescere all’estero

Il polo per l’internazionalizzazione di Cassa Depositi e Prestiti a fianco della celebre cantina che punta ad espandere il mercato in Usa e Germania
EXPORT, SACE SIMEST, TASCA D'ALMERITA, Italia
La Tenuta Regaleali di Tasca d'Almerita

L’export di alimentari e bevande made in Italy, crescerà del 7,2% nel 2018 sul 2017, e tra il 2019 ed il 2021 avrà un ritmo di crescita del 5,6% all’anno. A dirlo il report “Keep Calm & Made in Italy” di Sace Simest, il polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti. Un settore solido, quello del wine & food italiano, grazie alle tante aziende capaci di lavorare, da anni sull’eccellenza e sull’alto di gamma, portando i loro prodotti nei mercati del mondo, ed al tempo stesso valorizzando i territori. Come la storica cantina siciliana Tasca d’Almerita, di cui la stessa Sace si è fatta garante per due linee di credito (erogate da Bnl e Banca del Mezzogiorno) per un importo complessivo di 1,1 milioni di euro per sostenere l’espansione all’estero, soprattutto in mercati strategici come Usa e Germania.
“Siamo molto soddisfatti della collaborazione con Sace Simest - ha detto Alberto Tasca, alla guida di Tasca D’Almerita - riteniamo fondamentale poter contare su una partnership del genere per poter consolidare la nostra presenza all’estero e far conoscere sempre di più nel mondo la qualità del nostro vino. Puntiamo a dare seguito a questa collaborazione per sostenere i nostri progetti di crescita verso nuove destinazioni”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli