Vernaccia 175x100 manchette
Marchesi Barolo 175x100 manchette

La Guardiense, la storia di una cantina, dei suoi vini, e di una sinergia che premia il territorio

A WineNews il presidente de La Guardiense, Domizio Pigna, e Riccardo Cotarella, enologo consulente della cantina sociale beneventana.

La Guardiense è la storia di una grande cooperativa del Meridione, che ha deciso di investire in tecnologia e qualità, ed affrancarsi dal ruolo di cantina destinata a produrre grandi quantità di vini sfusi, per puntare invece sulle peculiarità del proprio territorio, divenendone vera e propria locomotiva. Oggi, quella che era nata, nel 1960, dall’unione di intenti di 33 soci, è un attore non solo vinicolo, ma anche sociale ed economico fondamentale, che riunisce 1.000 viticoltori e 1.500 ettari vitati, dove muove i primi passi il “Progetto Terroir”, lo studio dei suoli e la loro diversità, nucleo di una vera e propria zonazione. A WineNews il presidente de La Guardiense, Domizio Pigna, e Riccardo Cotarella, enologo consulente della cantina sociale beneventana.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli