02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Torre, Docg Brunello di Montalcino 2016

Vendemmia: 2016
Uvaggio: Sangiovese
Bottiglie prodotte: 13.500
Prezzo allo scaffale: € 40,00
Proprietà: Luigi Ananìa
Enologo: Luigi Ananìa
Territorio: Montalcino

L'Azienda Agricola La Torre è situata nei pressi di Sant'Angelo in Colle, nel quadrante sud della denominazione del Brunello di Montalcino. Acquistata nel 1976 dalla famiglia Ananìa, esce con il suo primo Brunello (annata 1982) nel 1987. La superficie complessiva della tenuta si estende per 36 ettari di cui 5,6 piantati a vigna e divisi in quattro settori. Oltre al Brunello (e alla Riserva preparata solo nelle annate più importanti), si producono il Rosso di Montalcino e l’Igt Ampelio da uve Alicante, Sangiovese e Ciliegiolo. La filosofia produttiva dell'azienda condotta dall’agronomo Lugi Ananìa è tendenzialmente tradizionale con affinamenti prevalenti in legno grande ma con l’uso mirato anche di rovere medio e barrique, disegnando uno stile dalle concessioni moderne, sempre però declinate con sobrietà e tocco consapevole. Vini che vengono fuori alla distanza nelle loro caratterizzazioni più intense e che sopportano molto bene il trascorrere del tempo. Le vigne, esposte a mezzogiorno e ad ovest, poggiano su terreni calcareo-galestrosi ad altezza media di 400 metri sul livello del mare e, evidentemente, rappresentano il punto di forza aziendale. Il Brunello di Montalcino 2016 inizialmente timido, poi rilascia profumi di arancia con tocchi di vaniglia e infine gesso; il sorso dolce, sviluppa amarezza lateralmente che via via svanisce, lasciando la bocca leggermente sapida e dolce di arancia rossa.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli