02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
“CONVIVIALITÀ A TAVOLA”

L’alta cucina a servizio della beneficenza: a Milano il 9 ottobre “Grandi Cuochi all’Opera”

Pranzo solidale per Opera San Francesco firmato da Oldani, Traverso, Di Pinto, Billi e De Santi, con la regia di “Identità Golose”
Cucina, DAVIDE OLDANI, IDENTITA GOLOSE, OPERA SAN FRANCESCO, SOLIDARIETÀ, Non Solo Vino
Alta cucina a servizio della beneficenza: il 9 ottobre a Milano “Grandi Cuochi all’Opera

L’alta cucina, come spesso accade, torna a servizio della beneficenza, non solo per regalare un momento di leggerezza ha chi vive giorni pesanti, ma anche per riflettere sulle grandi difficoltà che tante persone stanno incontrando in questi tempi difficili: il 9 ottobre, a Milano, nella mensa per i poveri di Opera San Francesco (in Corso Concordia 3) sarà di scena “Grandi Cuochi all’Opera”, edizione n. 11 del pranzo di beneficenza organizzato dalla onlus, in collaborazione con “Identità Golose”, per raccogliere fondi a sostegno delle mense e di tutti i suoi servizi rivolti alle persone in difficoltà.
Cinque saranno i cuochi, grandi professionisti della ristorazione, che hanno aderito all’iniziativa solidale, sul tema della “Convivialità a tavola”, e prepareranno e ideeranno un loro speciale piatto per i commensali. Il pranzo inizierà nel Chiostro del Convento di Viale Piave 2, con un benvenuto ideato da Edoardo Traverso, resident chef “Identità Golose Milano”. L’antipasto, invece, sarà affidato a Roberto Di Pinto del ristorante Sine by Di Pinto (Milano). Per il primo piatto si metterà ai fornelli il D’O di Davide Oldani a Cornaredo (ristorante 2 stelle Michelin). Si proseguirà con la portata principale di Alessandro Billi dell’Osteria Billis a Tortona (Alessandria). E, per concludere, con il dessert di Luca De Santi, di IYO Experience a Milano (ristorante 1 stella Michelin).
Ad accogliere chi parteciperà al pranzo, e dunque sosterrà Opera San Francesco, ci sarà anche fra Marcello Longhi, presidente di Opera San Francesco (che, nel 2021, ha offerto gratuitamente 623.423 pasti, quasi 2.300 al giorno, 4.384 cambi d’abito, 22.192 docce, curato 29.897 persone e distribuito oltre 49.315farmaci), che spiega: “per me è una gioia poter aprire di nuovo la nostra mensa a chiunque voglia sostenere Opera San Francesco e mi piace ancor di più farlo in nome della convivialità. Ogni giorno ai tavoli delle nostre due mense infatti, oltre a un pasto caldo, ci impegniamo a donare agli ospiti un momento di accoglienza all’insegna della normalità e della quotidianità. Vorrei fosse così anche per “Grandi Cuochi all’Opera”, evento per il quale dobbiamo ringraziare ancora una volta “Identità Golose” che, da anni, non fa mancare a Opera San Francesco, il suo supporto e la sua grande professionalità. Grazie a loro e a tutti coloro che ci sostengono, donatori e volontari: siete voi la vera forza di Opera San Francesco”.

Focus - Il Menù “Convivialità a tavola”
Benvenuto nel Chiostro: Edoardo Traverso - Identità Golose Milano, Milano
Tartelletta con stracciatella, crudo di gambero e limone
Bignè con crema di parmigiana di melanzane
Scaglie di Parmigiano Reggiano

Roberto Di Pinto, Sine - Milano
La Parmigiana Espressionista

D’O di Davide Oldani, Cornaredo - Milano (2 stelle Michelin)
Zucca, rosmarino, profumo di arancio e riso

Alessandro Billi, Osteria Billis - Tortona (Alessandria)
Cotechino cotto nel chinotto, crema di topinambur e mostarda di limone

Luca De Santi, IYO Experience - Milano (1 stella Michelin)
Il cioccolato: biscuit alla massa di cacao 100%, namelaka al cioccolato bianco, al latte e fondente, croccante al grué di cacao

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli