02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Le Morette, Doc Lugana Mandolara 2019

Vendemmia: 2019
Uvaggio: Turbiana
Bottiglie prodotte: 350.000
Prezzo allo scaffale: € 12,00
Proprietà: famiglia Zenato
Enologo: Paolo Zenato
Territorio: Lugana

Tra le molte iniziative prese dalle aziende vitivinicole in questi mesi, quella de Le Morette si conquista il plauso per l’originalità, ovvero l’invio, insieme a una campionatura di etichette per l’assaggio, di una barbatella di Turbiana da piantare, con tanto di istruzioni da seguire. Il cuore dell’impresa infatti è in quest’uva autoctona alla base del Lugana Doc: il vitigno Turbiana, parte della variegata famiglia dei trebbiani, molto diffusi anche nel centro Italia e presenta alcune similitudini con il verdicchio. Siamo sulla sponda meridionale del Lago di Garda e qui la famiglia Zenato è nota da oltre 60 anni per il suo lavoro vivaistico e in particolare per la specializzazione in barbatelle di vite, attività a cui si è aggiunta quella vitivinicola. Quaranta ettari di vigneto divisi in tre tenute, tutte votate ai principi della sostenibilità: niente diserbanti chimici, no a sprechi idrici, energia rinnovabile in cantina. Lo stesso nome scelto - Morette - si rifà a quello di una specie di germano reale che popola le sponde del lago del Frassino, lo specchio d’acqua più vicino all’azienda. Tra le diverse referenze di Lugana Doc scegliamo quella di “entrata”, il Mandolara, un vino che fa solo acciaio, dal naso profondamente mediterraneo, vivace nei sentori di erbe aromatiche e di frutta bianca. Si avverte una masticabilità perché può contare su una buona struttura. Finisce lungo e profumato.

(Francesca Ciancio)

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli