02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Lo Zoccolaio, Docg Barolo Ravera 2015

Vendemmia: 2015
Uvaggio: Nebbiolo
Bottiglie prodotte: 4.500
Prezzo allo scaffale: € 49,00
Proprietà: Gianni Martini
Enologo: Massimo Marasso
Territorio: Barolo

La Cascina Lo Zoccolaio, che prende il nome dall’omonima località posta a Bricco di Barolo, appartiene a Gianni Martini, già proprietario di Villa Lanata a Cossano Belbo - Barolo, La Toledana a Gavi e Cascina La Doria a San Cristoforo, che ha cominciato la sua attività agricola nel 1947. 30 gli ettari a vigneto che, oltre agli impianti allevati a Barolo, comprendono anche quelli di Ornate (Monforte d’Alba), di Verduno e quelli nel Cru Ravera di Novello. 200.000 le bottiglie prodotte complessivamente e spazio tra le varietà coltivate, oltre al protagonista assoluto Nebbiolo, anche per Barbera, Dolcetto, Pinot Nero, Cabernet Sauvignon e Merlot. L’impostazione stilistica aziendale, inizialmente, ha puntato su accenti modernisti, con un uso prevalente di legni piccoli, ma oggi i vini sembrano essere tornati ad esprimersi con toni più classicheggianti, riappropriandosi dei legni grandi per gli affinamenti dei vini più importanti. Ne è un buon esempio il Barolo Ravera Riserva 2015, ottenuto dalle uve coltivate nel Cru più significativo del Comune di Novello ed affinato per oltre 40 mesi in legno grande. I suoi aromi passano da sensazioni fragranti di lampone e ciliegia a rimandi ai fiori leggermente appassiti, al tabacco e alla liquirizia. In bocca, il sorso è polposo e lungo, dallo sviluppo ricco ma ben profilato, che si conclude in un finale persistente e dai ritorni balsamici e fruttati.

(fp)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli