02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ENERGIA CIRCOLARE IN CUCINA

M’illumino di Meno 2019, aderiscono oggi anche tanti ristoranti stellati Michelin in tutta Italia

Cene a lume di candela, risparmio energetico in cucina e plastic free: l’alta ristorazione italiana si impegna nell’economia circolare
ENERGIA CIRCOLARE, INQUINAMENTO LUMINOSO, M'ILLUMINO DI MENO, RISTORANTI MICHELIN, Non Solo Vino
Tanti i ristoranti stellati in tutta Italia che aderiscono oggi a M’illumino di Meno

Era il 2005 quando la trasmissione radiofonica Caterpillar e Rai Radio 2 chiedevano per la prima volta agli ascoltatori di spegnere tutte le luci non fondamentali: oggi quella giornata, che si celebra ogni anno, è M’illumino di Meno, diventata simbolicamente la giornata dell’economia circolare, di uno stile di vita col più basso impatto energetico possibile, e di cura verso il Pianeta. Sono tante le iniziative che oggi prendono parte al progetto, dai monumenti lasciati senza illuminazione alle manifestazioni in diverse città: e Michelin, con i suoi ristoranti di prestigio, ha deciso di collaborare. Sono circa 20 i ristoranti stellati italiani che oggi propongono esperienze a basso impatto energetico, come il tristellato Dal Pescatore di Runate, dove la famiglia Santini propone una degustazione a basso impatto energetico, o il Bros, una Stella a Lecce, che propone una cena a lume di candela, con luci spente anche in cucina: i ragazzi della brigata useranno delle luci da minatore per cucinare. O ancora, alla Trattoria da Amerigo, a Savigno, la cena è al lume di candela, cucinata e servita esclusivamente senza utilizzare la plastica, e sarà offerta a tutti i commensali la doggy bag per portarsi a casa gli avanzi; da Harry’s Piccolo, a Trieste, invece, oltre alla cena al lume di candela, le luci saranno spente in tutto il ristorante e nell’hotel, ed è stato chiesto al comune di spegnere le luci in tutto il palazzo.
Insomma, sono gesti simbolici, che però possono cambiare le abitudini quotidiane, dando un forte segnale di quanto la Terra abbia bisogno di una maggiore attenzione da parte di tutti per quanto riguarda gli sprechi alimentari, l’inquinamento dei combustibili, dei rifiuti (soprattutto la plastica), e di quanto anche solo una maggiore attenzione per le piccole cose possa fare la differenza.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli