02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Möet et Chandon, Aoc Champagne Dom Pérignon Brut Plenitude P2 2003

Vendemmia: 2003
Uvaggio: Pinot Nero, Chardonnay
Proprietà: LVMH
Enologo: Richard Geoffrey, Vincent Chaperon
Territorio: Champagne

“P2 - Plenitude Deuxiem” è il secondo step dell’evoluzione degli Champagne a marchio Dom Pérignon, a partire dal Vintage 1998. Il concetto è semplice: la “Première Plénitude” si realizza dopo almeno sette anni di maturazione sui lieviti. Il vino racchiude l’equilibrio e la classicità perfetti di Dom Pérignon. Questo è Dom Pérignon Vintage e la Deuxième Plénitude si ottiene dopo almeno 12 anni di maturazione sui lieviti. In questo caso, Dom Pérignon esprime la sua grandiosa intensità e la sua potenzialità di ulteriore sviluppo. La versione 2003 del P2 possiede sorso entusiasmante per vitalità e ricchezza, introdotto da profumi di verbena, arancia e sottobosco che elevano, qualora ce ne fosse ancora bisogno, una bocca profonda, praticamente infinita. Dom Pérignon è lo Champagne forse più famoso al mondo, rappresentando una vera e propria icona della classicità dell'arte spumantistica francese. Ad amplificare questa sua essenza il nome che porta: Dom Pérignon, appunto, tributo all'abate benedettino Pierre Pérignon, che, fra storia e leggenda, è considerato il padre dello Champagne. Dom Pérignon è l’apice produttivo di Moët & Chandon (unitosi alla Hennessy Cognac nel 1971 e a Louis Vuitton nel 1987, diventando così parte del gruppo LVMH - Louis-Vuitton-Moët-Hennessy, il polo del lusso più grande al mondo), che conta su 1.150 ettari di vigneto per 24.000.000 di bottiglie di produzione media.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli