02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
RIPARTENZA

Nel mondo ha riaperto i battenti il 27% dei ristoranti stellati: così il barometro Michelin

La Rossa mette a punto uno strumento per fornire una panoramica globale delle riaperture: in Italia solo il 16% degli chef è tornato ai fornelli

Un barometro per tracciare la riapertura dei ristoranti stellati Michelin nel mondo: è lo strumento pensato dalla Rossa per fornire una panoramica globale dell’evoluzione delle riaperture dei ristoranti stellati nei 32 Paesi in cui è presente la guida (qui gli aggiornamenti).
Al 24 maggio, così, il 27% degli stellati era tornato operativo,
mentre il punto più basso era stato toccato nelle settimane tra il 6 aprile ed il 5 maggio, quando appena 13 locali su 100 erano aperti. Sono le città cinesi di Pechino (91%) e Guangzou (100%), insieme a Corea (90%) e Giappone (81%), ad avere il maggior numero di riaperture, mentre in Italia (qui la lista aggiornata: https://guide.michelin.com/it/it/notizia/news-and-views/si-riparte-ed-e-subito-ottima-cucina) siamo ancora al 16%, ma è nei primi giorni di giugno che in molti torneranno al lavoro, come diversi chef avevano raccontato a WineNews qualche giorno fa. Decisamente positiva la situazione dell’Austria, dove si può andare a mangiare nel 74% degli stellati, ma anche in Danimarca (58%), Germania (49%) e Croazia (43%) la situazione sta lentamente tornando alla normalità.
“Creando questo barometro, vogliamo prendere il polso della gastronomia globale al fine di informare e sensibilizzare il nostro ecosistema. Nel mondo, solo il 27% dei 3.000 ristoranti stellati sono attualmente aperti. Speriamo che queste informazioni possano portare alla luce un settore che si irradia economicamente ben oltre le porte dei ristoranti”, commenta Gwendal Poullennec, direttore internazionale delle guide Michelin.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli