02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Nella Top 20 Decanter Panel Tasting ci sono il Brunello 2012 Col d’Orcia, il Barbera d’Asti 2013 Il Falchetto e il Nebbiolo d’Alba 2013 Pelassa. La speciale classifica premia i vini più reperibili, dal prezzo vantaggioso e dal punteggio sopra 90/100

Il 2018 è appena iniziato, ma le classifiche dei vini relative al 2017 non sono ancora finite e continuano a costellare la pubblicistica di settore. Il magazine Uk Decanter, che ha già pubblicato la lista dei suoi “75 most exciting wine” (che ha visto il Belpaese rappresentato da 14 etichette, https://goo.gl/e7MJE4), torna sul terreno delle classifiche con la top 20 Decanter Panel Tasting, che ne è una specie di “costola”.
Si tratta di una speciale classifica che contempla non necessariamente i vini che hanno primeggiato nella propria tipologia, ma quelli che sono riusciti a mettere insieme diversi fattori come la disponibilità sui mercati principali, il prezzo più vantaggioso e un punteggio superiore ai 90 punti (https://goo.gl/NrVxik).
Per l’Italia troviamo in sesta posizione il Brunello di Montalcino 2012 di Col d’Orcia, all’ottavo posto il Barbera d’Asti Superiore Bricco Paradiso 2013 de Il Falchetto e all’undicesima piazza il Nebbiolo d’Alba Sot 2013 di Pelassa.
Al primo posto c’è invece lo Champagne Blanc de Blancs Longitude di Larmandier-Bernier che forma il podio tutto francese insieme al secondo classificato, Château de Vaudieu Blanc 2016 di Châteauneuf-du-Pape e il Muscadet de Sèvre et Maine Pont Caffino 2014 di Pierre-Luc Bouchaud al terzo posto.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli