02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Nino Franco, Docg Valdobbiadene Superiore Brut Rive di San Floriano 2000

Vendemmia: 2000
Uvaggio: Glera
Bottiglie prodotte: 16.000
Proprietà: famiglia Franco
Enologo: Primo Franco, Giulio Cassol
Territorio: Valdobbiadene Prosecco

Fondata nel 1919 da Antonio, passata a Nino, da cui prende il nome, e da 50 anni nelle mani di Primo, e oggi di sua figlia Silvia, la Nino Franco Spumanti di Valdobbiadene ha raggiunto il traguardo dei 100 anni. Sinonimo di Prosecco di Valdobbiadene, ha fatto della qualità il suo tratto distintivo testimoniato da riconoscimenti e presenza nelle carte dei migliori ristoranti stranieri. Dal 1999 l’obiettivo è produrre vini da singoli vigneti per esaltarne caratteristiche e peculiarità e tra questi Riva di San Floriano, da sempre coltivata a vigneto, su un promontorio affacciato sulla piazza del paese. Il Prosecco Valdobbiadene Superiore docg Vigneto della Riva di San Floriano brut 2000 è stato inserito nella degustazione per festeggiare il centenario. Non stupisca che un Prosecco di Valdobbiadene di stoffa non solo sia capace di tenere il tempo, ma di affinarsi in bottiglia per arrivare 19 anni dopo con una fragranza matura di frutti bianchi al naso e bella pienezza in bocca. Per tutti gli spumanti Nino Franco la sosta sui lieviti è rigorosamente di 30 giorni “perché la rifermentazione in autoclave deve preservare la fragranza della Glera, varietà leggermente aromatica – spiega Nino Franco. L’evoluzione in bottiglia in cantina è tutta un’altra questione e dipende dal vino e dal produttore”. Chi ha detto che il Prosecco di Valdobbiadene Superiore docg debba per forza bersi giovane giovane?

(Valentina Palese)

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli