02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

No al Vinexpo dai Paesi del Nuovo Mondo … Nel 2008 l’Inghilterra Paese Ue con il più alto consumo di vino … L’artista russo Kabakov disegna l’etichetta di Mouton-Rothschild 2002 … Michael Mondavi lancia azienda per vini di lusso
di Michèle Shah

- I Paesi del Nuovo Mondo dicono no al Vinexpo 2005: New Zealand Winegrowers, Wines of South Africa, Australian Wine Bureau, gli enti che promuovono i vini di questi tre Paesi, hanno deciso che, dopo l’esperienza negativa al Vinexpo 2003, quest’anno boicotteranno l’evento. Le ragioni principali di questa decisione sono due: il costo elevato per esporre e il disservizio avvenuto nella torrida estate del 2003 al Padiglione 3 (ovvero quello dedicato ai produttori del “Nuovo Mondo”), con temperature da capogiro che crearono non pochi problemi ai vini, ai produttori e al pubblico. Il New Zealand Winegrowers ha deciso di investire più risorse nell’annuale fiera “London International Wine & Spirit Fair” (in maggio a Londra.

- Secondo un reportage eseguito dal British International Wine & Spirits Record, l’Inghilterra diventerà, nel 2008, il Paese europeo con il più alto livello di consumo di vino in Europa, con un giro d’affari nelle vendite che dovrebbe raggiungere US$ 11.3 miliardi in confronto ai US$ 8 del 2003. Il pubblico inglese beve 1.5 miliardi di bottiglie di vino ogni anno, che equivale a 24.8 litri per persona/anno. Sempre secondo il reportage, nel 2008, vedremo il consumo di vino raggiungere i 28 litri per persona per anno. E, sempre nel 2008, l’Inghilterra sarà il secondo mercato più importante dopo gli Usa. Altri dati del reportage, dimostrano che il Sud Africa sorpasserà in volume di produzione sia la Germania che il Portogallo e il Cile. Nel 2008, sempre secondo i dati, il Sud Africa aumenterà la produzione del 35%.

- Come tradizione, ogni anno, il premier cru bordolese Chateau Mouton-Rothschild ha scelto un artista per disegnare l’etichetta dell’annata nuova, il 2002, che verrà emesso sul mercato nel 2005. Quest’anno si tratta dell’artista russo Ilya Kabakov, che si unirà ai famosi artisti come Braque, Picasso, Miró, Chagall, Warhol, Bacon e Balthus, che hanno disegnato etichette di annate precedenti. Il disegno di Kabakov s’intitola “Okho”, che in russo vuol dire ‘finestra’ - una finestra che da una visione dell’infinito tra una miriade di ali che ci porta gioiosamente al mondo dei sogni e alla felicità - un allegoria riferita alla magia di una grande bottiglia di vino! Kabakov nasce nel 1933, fu uno dei fondatori del movimento sotterraneo dell’arte concettuale degli anni ‘60 e ‘70. Le sue opere sono esposte nei maggiori Musei europei come il Tate Modern a Londra, il Museum of Modern Art a New York e il Centre Georges Pompidou a Parigi. Ha tenuto la sua prima esibizione importante al Museo Hermitage di San Pietroburgo nel 2004. Il Mouton 2002 sarà sui mercati a primavera del 2005.

- Michael Mondavi, ex Ceo e presidente della Mondavi (da poco acquistata dalla Constellation), ha appena lanciato la sua nuova azienda per vini di lusso: si tratta di “Folio Wine Company” e si occuperà dell’import, della distribuzione e del marketing di vini “premium”, come quelli della Frescobaldi, la quale ha una lunga amicizia sia di “business” che personale con la famiglia Mondavi. Folio sarà l’importatore esclusivo per il mercato statunitense dei vini Marchesi de’ Frescobaldi.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli