02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Piccini, Vino Rosso Pinocchio

Uvaggio: Sangiovese, Negroamaro
Bottiglie prodotte: 150.000
Prezzo allo scaffale: € 8,00
Azienda: Tenute Piccini
Proprietà: Mario Piccini
Enologo: Marco Cerqua

Dal 1882 ad oggi ne sono cambiate di cose: la storia della famiglia Piccini con il vino è iniziata con 7 ettari di vigna acquistati a Castellina in Chianti per arrivare ad oggi, a oltre 200 ettari suddivisi fra le 5 proprietà di Fattoria di Valiano nel Chianti Classico a Castelnuovo Berardenga, Tenuta Moraia nella Maremma Toscana, Villa al Cortile a Montalcino, Regio Cantina nel Vulture e Torre Mora sull'Etna. Nel 2018 è avvenuta l'acquisizione della storica cooperativa Agricoltori del Chianti Geografico, mentre recentissima è l'acquisizione del brand Porta Rossa delle Langhe, che unisce il vocato territorio del Piemonte a quello siciliano, passando per quello campano e quelli toscani. Un lungo filo enoico tutto italiano che Mario Piccini ha in qualche modo voluto celebrare con un semplice vino rosso, composto da Sangiovese toscano ed romagnolo e Negroamaro, dedicato alla creatura che Collodi inventò, scrivendo l'opera a Colle Val d'Elsa - a pochi chilometri dalla sede di Piccini - fra il 1881 e il 1883, anni che coincidono con le origini stesse dell'azienda. Il Pinocchio di Piccini vuole insomma ricordare quanto vino e letteratura siano culturalmente legate e vuole farlo con un vino semplice e vivace come il burattino di legno: ribes, mora, melograno, lampone e uva spina, accompagnati da viola e una leggera nota pepata anticipano un sorso fresco, dal tannino levigato, e molto saporito di frutta e fiori rossi.

(ns)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli