02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2024

Quercia al Poggio, Docg Chianti Classico Riserva 2019

Vendemmia: 2019
Uvaggio: Sangiovese
Bottiglie prodotte: 7.000
Prezzo allo scaffale: € 32,00
Proprietà: Vittorio Rossi
Enologo: Luca Felicioni
Territorio: Chianti Classico - San Donato in Poggio

Quercia al Poggio è situata ad un’altezza di circa 400 metri sul livello del mare, in località Monsanto, nel comune di Barberino Val d’Elsa, che fa parte dell’Unità Geografica Aggiuntiva di San Donato in Poggio. Azienda nata nel 1969 è condotta oggi dai coniugi Michela e Vittorio Rossi. Sono 15 ettari vitati, coltivati in regime biologico, dove trovano piena espressione le varietà della tradizione come il Sangiovese, il Ciliegiolo, il Canaiolo, la Malvasia Nera e il Colorino, ma non mancano anche i vitigni bianchi locali Trebbiano e Malvasia. La composizione dei suoli di matrice argilloso-calcarea ricca di galestro è quella tipica dell’areale e conferisce ai vini un buon potenziale evolutivo. La cifra stilistica delle etichette aziendali, che maturano in prevalenza in legno grande e tonneau, è tendenzialmente austera, con i vini che non sono di immediata e facile leggibilità appena usciti, trovando una loro dimensione più compiuta con il passare del tempo. Il Chianti Classico Riserva, prodotto per la prima volta con l’annata 1997, matura in legno grande e tonneau per 24 mesi. La versione 2019 ha profilo aromatico ricco, dominato dai frutti rossi maturi e da generosi rimandi affumicati e speziati. In bocca, il sorso è denso e continuo, dallo sviluppo solido e contraddistinto da tannini serrati. Finale anch’esso ampio e non privo di profondità, con rimandi ancora affumicati e speziati.

(fp)

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli