02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Quintodecimo, Irpinia Igt Grande Cuvée Luigi Moio 2018

Vendemmia: 2018
Uvaggio: Greco, Falanghina e Fiano
Bottiglie prodotte: 4.200
Prezzo allo scaffale: € 90,00
Azienda: Quintodecimo
Proprietà: Laura e Luigi Moio
Enologo: Luigi Moio
Territorio: Irpinia

Luigi Moio, “o’ professore”, ha davvero bisogno di poche presentazioni. Ordinario di enologia all’Università Federico II di Napoli e, tra le altre cose, autore di un fortunato libro dal titolo “Il Respiro del Vino”, è figura di spicco dell’enologia italiana, a cui la Campania enoica deve molto. Ma senz’altro il fiore all’occhiello della sua vita professionale è Quintodecimo, il suo progetto di produrre vini con le proprie uve - curandone l’intero percorso, dalla vigna alla bottiglia - che è nato nel 2001 ed ha raggiunto la maturità. A vent’anni dall’inizio, arriva l’etichetta che prende il nome del suo artefice, per celebrare soprattutto la grande passione dell’uomo. Le conoscenze accumulate in questi anni sui suoli e i vitigni storici dell’areale irpino, insieme alla voglia di rincorrere continuamente la qualità senza compromessi, hanno creato le condizioni per rendere possibile l’incontro tra Greco, Falanghina e Fiano. La Grande Cuvée Luigi Moio nasce dall’unione di queste tre nobili varietà bianche, che a Quintodecimo sono già prodotte in purezza. In questo vino ciascuna delle parti unite fornisce un contributo superiore alla loro semplice somma. Ecco allora un grande bianco di spiccata personalità che nella versione 2018 unisce la sapidità, la freschezza acida e il leggero tocco tannico del Greco, al frutto vivace e netto della Falanghina, con il Fiano ad aggiungere florealità minerale e finezza.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli