02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA CURIOSITÀ

Senza cibo per più di 20 giorni, chiuso in cubo di vetro di 2 metri: la sfida di Christian Carapezza

L’esperimento “The Cube” del celebre illusionista di scena a Palermo. Live ed in collegamento via social 24 ore su 24
CHRISTIAN CARAPEZZA, CIBO, SPETTACOLO, THE CUBE, Non Solo Vino
Senza cibo per più di 20 giorni, chiuso in cubo di vetro di 2 metri: la sfida di Christian Carapezza

Quasi sempre, il cibo è motivo di attrattiva allo stare insieme, alla condivisione e alla convivialità. Ma, a volte, la sua privazione può diventare, al contempo, momento di comunicazione e riflessione, soprattutto se portata allo stremo e spettacolarizzata. Come avvera con “The Cube”, la sfida che vedrà protagonista Christian Carapezza, illusionista estremo palermitano, che proverà a sopravvivere senza cibo, bevendo 5 litri di liquidi al giorno, per oltre 20 giorni, chiuso in cubo di vetro trasparente, di 2 metri per 2, nell’ingresso del Centro Commerciale Conca d’Oro, a Palermo, sotto gli occhi di telecamere che riprenderanno la sua impresa 24 ore su 24.
Sarà una prova di resistenza fisica e mentale, una sfida da guinness dei primati che non ha precedenti in Italia: i visitatori del Centro Commerciale potranno osservare la prova di Carapezza, imprigionato nella teca a 2 metri di altezza, a qualsiasi orario del giorno e della notte verificando con i loro occhi la veridicità dell’impresa. Nessuno potrà interagire fisicamente con l’illusionista ma si potrà seguire l’evento in streaming in tutto il mondo grazie alle immagini di una webcam, attiva 24 ore su 24, installata all’interno della teca. Attraverso un pc l’illusionista terrà una sorta di “diario di bordo” digitale condividendo giornalmente le sue emozioni. Sui suoi canali social e su quelli del Conca d’Oro condividerà post e dirette: in questo modo il pubblico potrà porre domande al protagonista della sfida estrema, interagire con lui e fargli compagnia nei momenti più difficili della sua impresa.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli