02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
GIOVANI SOMMELIER

“Sommelier Junior”, al via le lezioni Aspi per i giovani aspiranti sommelier

L’Aspi lancia i corsi per oltre 300 studenti degli istituti alberghieri. Che si sfideranno poi, il 5 maggio, al Concorso per Sommelier Junior
ASPI, SOMMELIER JUNIOR, Italia
Partono i corsi per “Sommelier Junior” di Aspi

Fare il sommelier non si limita al mero assaggiare vini: si tratta di una figura che sempre più acquista un carattere culturale, di custode di una conoscenza, quella enoica, da approfondire, tramandare e sviluppare. Queste le basi a cui crede fortemente l’Aspi-Associazione della Sommellerie Professionale Italiana (Aspi), che proprio partendo da questi presupposti ha deciso di portare l’arte della Sommellerie tra i banchi di scuola con i corsi per diventare “Sommelier Junior”, già avviati in otto istituti alberghieri della Lombardia, con il coinvolgimento di oltre 300 studenti delle classi del quarto e quinto anno, con la possibilità di estendere le lezioni anche al terzo anno.
Un progetto, sostenuto anche da grandi griffe enoiche di tutta Italia, da Allegrini a Col d’Orcia, da Livio Felluga a Marchesi di Barolo, da Marco Felluga a Zenato, sviluppato sostanzialmente in 16 lezioni di due ore pomeridiane, ciascuna dedicata allo studio della figura e della funzione del sommelier, all’approccio responsabile alla bevanda alcolica, alla viticoltura, all’enologia, alla tecnica della degustazione analitico-descrittiva, alla conoscenza dei vini passiti e liquorosi, dei vini spumanti e frizzanti, della birra, dei distillati e dei liquori. Senza tralasciare l’enogastronomia, per poi dare ampio spazio alla conoscenza dell’enografia nazionale ed ai vini a denominazione, e accenni ai vini francesi, europei e di altri continenti.
A coronare il percorso formativo, il 5 maggio a Villa Reale di Monza, andrà in scena il Concorso per Sommelier Junior: una competizione tra i più giovani per decretare il miglior sommelier.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli