02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Tasca d’Almerita - Fondazione Whitaker, Doc Sicilia Grillo Mozia 2021

Vendemmia: 2021
Uvaggio: Grillo
Bottiglie prodotte: 50.000
Prezzo allo scaffale: € 22,00
Proprietà: famiglia Tasca d’Almerita
Enologo: Laura Orsi
Territorio: Sicilia

Una vendemmia a Mozia è un’esperienza che non si può davvero consigliare a nessuno. Dalla levataccia che anticipa l’alba, al caffè per strada, che sveglia bruscamente uno stomaco assonnato. Dall’odore di gasolio della barca, ai colori pastello di cui si tingono le saline all’innalzarsi della luce. Dal mormorio che accompagna i gesti di chi si prepara a lavorare, all’odore umido di mare basso, che permea ogni oggetto della laguna. E che a fine giornata avrà invaso ogni alveolo dei propri polmoni. Si calpesta la storia a Mozia, letteralmente: occhi attenti e mani garbate possono scoprire innumerevoli cocci di resti fenici fra le vigne, coperti da un terriccio sabbioso che accompagna le radici delle viti fino a sfiorare l’acqua salata. Alla luce e il calore inesorabili danno sollievo effimero l’intermittente brezza marina e la bevanda all’aloe che serve il bar a fianco al museo, allestito per dare ai visitatori consapevolezza di questo scrigno, custodito dalla Fondazione Whitaker. E da cui Tasca d’Almerita produce il Grillo più romantico e ostinato della Sicilia. Naso delicatissimo di zagara, acacia, melone bianco, cedro, mandorla e melissa; sorso sapido, sapido e poi ancora sapido, che d’improvviso scorre via con freschezza, lasciando iodio, pera, lavanda e mentuccia. Non si può davvero consigliare a nessuno: che non sia disposto a farsi trascinare in un mondo parallelo, sospeso dal tempo e intriso di pensieri.

(ns)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli