02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Tenute Rubino, Salento Igt Rosso Primitivo Punta Aquila 2017

Vendemmia: 2017
Uvaggio: Primitivo
Bottiglie prodotte: 90.000
Prezzo allo scaffale: € 10,00
Proprietà: Luigi Rubino
Enologo: Luca Petrelli
Territorio: Salento

Maturato in acciaio e in legno grande, il Punta Aquila è Primitivo in purezza che gioca le carte del rosso salentino più apprezzato e cioè quelle dell’avvolgenza e della mediterraneità. La versione 2017 possiede un profilo aromatico da cui emergono profumi di frutta rossa matura, ciliegia sotto spirito, confettura di frutti di bosco e tocchi speziati. In bocca, il frutto è denso e maturo, i tannini sono sottili e morbidi e il finale particolarmente persistente. Tenute Rubino ha una storia trentennale, che coincide con la rinascita dell’enologia pugliese, unendo questa realtà alla sua terra d’origine, in un percorso significativo e non privo di successi. Fu Tommaso Rubino, convinto delle potenzialità del Salento enoico che, siamo a metà degli anni ’80 del secolo scorso, non erano certo quelle di oggi, a scommettere tutto sul vino. E dopo una lunga serie di acquisizioni, si ritrovò un’importante base produttiva, suddivisa su cinque tenute, che attualmente si estendono su 290 ettari coltivati a vigneto, per una produzione annua complessiva di 1.200.000 bottiglie. Il progetto con il tempo si è trasformato in una solida realtà aziendale a partire dal 1999, quando suo figlio Luigi, insieme alla moglie Romina Leopardi, ha creato il marchio Tenute Rubino, senza abbandonare i suoi caratteri primordiali fatti di scommesse, quasi sempre vinte, entusiasmo e incrocio tra tradizione e innovazione.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli