02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Theresa Eccher, Doc Etna Rosato Ariél 2018

Vendemmia: 2018
Uvaggio: Nerello Mascalese
Bottiglie prodotte: 2.994
Prezzo allo scaffale: € 18,00
Proprietà: Società Theresa Eccher
Enologo: Irene Vaccaro
Territorio: Etna

Theresa Eccher è il progetto enologico, nato nel 2010, di Daniela Conta Eccher e suo marito Andrea Panozzo, e porta il nome della nonna di Daniela. Siamo in Contrada Pontale Palino, Solicchiata di Castiglione di Sicilia, sul versante Nord dell’Etna a 800 metri di altitudine, in uno degli areali più vocati del vulcano. Qui dimorano i cinque ettari aziendali, coltivati a biologico che, per adesso, producono 20.000 bottiglie divise tra l’Etna Rosso Altero e l’ER, l’Etna Bianco Alizée e il rosato Ariél. Non sono siciliani, Daniela e Andrea, evidentemente. Vengono dal Trentino nel cuore della Val di Non, e da Venezia. Ma gli abitanti della Montagna li hanno accolti con grande calore, come si confà alla gente di Sicilia e come ormai sono abituati a fare, visto il successo crescente della vitivinicoltura del vulcano, inevitabilmente sempre più un’attrattiva anche per i non siciliani. Gli esempi a questo proposito sono numerosi. Theresa Eccher segue un percorso tecnico, tracciato con rigore: rispetto delle qualità intrinseche delle uve locali, lavorazioni senza inutili forzature in cantina. Affinato per quattro mesi in acciaio l’Etna Rosato Ariél 2018 incarna alla perfezione le caratteristiche della sua tipologia. Al naso domina la fragranza fruttata con qualche cenno di pietra focaia a rifinitura ed in bocca il vino si rivela immediatamente piacevole, dal sorso agile, sapido e succoso.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli