02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Tornano le cantine “che valgono un viaggio” di “Cantine d’Italia”, la guida di Go Wine che nell’edizione 2018 assegna 16 “Tre impronte d’eccellenza”. Toscana, Piemonte e Veneto le Regioni ai vertici dell’enoturismo italiano

Sono 16 le top wineries che conquistano le “Tre Impronte d’eccellenza” e sono 7 i premi speciali assegnati a resort, tavole aziendali d’eccellenza, vini “storici”, “autoctoni” ed enoarchitetture in questa edizione 2018 di “Cantine d’Italia”, la guida di Go Wine che racconta le cantine “che valgono un viaggio” e che conferma la Toscana, con 49 impronte, seguita da Piemonte (44) e Veneto (34) ai vertici della speciale classifica per regioni.
Ai vertici della classifica “Impronte Go Wine” (il massimo riconoscimento attribuito dalla Guida all’eccellenza dell’enoturismo nazionale) troviamo 16 cantine che raggiungono “Tre Impronte Go Wine”
: Badia a Coltibuono (Toscana); Bellavista (Lombardia); Ca’ del Bosco (Lombardia); Capezzana (Toscana); Castello di Modanella (Toscana); Castello di Verduno (Piemonte); Bisol (Veneto); Donnafugata (Sicilia); Ferrari (Trentino); Florio (Sicilia); Fontanafredda (Piemonte); Lungarotti (Umbria); Malvirà (Piemonte); Masciarelli (Abruzzo); Planeta (Sicilia); Tenuta Vicchiomaggio (Toscana).
I protagonisti dei 7 “Premi speciali” sono, invece: premio “Alto Confort” per il relais aziendale dell’anno al Relais Russiz Superiore (Capriva del Friuli, Friuli Venezia Giulia); premio “Cantine Golose” per la tavola aziendale dell’anno al Ristorante 21.9 - Tenuta Carretta (Piobesi d’Alba, Piemonte); premio “Cantine Meravigliose” per l’EnoArchitettura dell’anno a Di Marzo (Tufo, Campania); premio Enocultura a Zaccagnini (Bolognano, Abruzzo); premio “Autoctono si nasce” a Lacrima di Morro d’Alba - Mancinelli (Morro d’Alba, Marche); premio “Buono…non lo conoscevo!” a Uvalino - Cascina Castlèt (Costigliole d’Asti, Piemonte) e infine il premio “Vini Storici d’Italia” al Vino Nobile di Montepulciano - Contucci (Montepulciano, Toscana).
Nell’edizione 2018 di “Cantine d’Italia” di Go Wine, l’associazione per la promozione dell’enoturismo e dei territori del vino, sono 672 le cantine selezionate, oltre alle altre 70 inserite nella speciale rubrica “da conoscere” al termine di ogni regione; sono 229 le “Impronte d’eccellenza” per l’enoturismo, oltre 3.500 i vini segnalati e 1.500 gli indirizzi utili per mangiare e dormire. Una Guida che valorizza la grande accoglienza italiana in cantina e rappresenta un riferimento per i molti enoappassionati e curiosi che non amano solo degustare buoni vini (segnalati anche con il “Vino Top”), ma sono interessati a camminare parti dell’Italia per conoscere dove i vini nascono e dove molti uomini e donne del vino realizzano i loro progetti enoici.
Info: www.gowinet.it 

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli