02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

“VIGNETI LIBERI”, SI TRATTA IN UE. “LE SFIDE SONO DUE: LA QUALITÀ DEL VINO E IL REDDITO DEI VITICOLTORI”. COSÌ IL COMMISSARIO ALL’AGRICOLTURA CIOLOS NEL PRIMO MEETING DEL “GRUPPO DI ALTO LIVELLO”. IL MINISTRO CATANIA: “A RISCHIO STABILITÀ DI MERCATO”

“Le sfide sono due: quella della qualità del vino e quella del reddito dei viticoltori, serve una valutazione realistica di quello che può succedere”: così il Commissario Europeo all’Agricoltura Dacian Ciolos, oggi a Bruxelles, nel primo incontro del “Gruppo di Alto Livello” sul tema della liberalizzazione dei vigneti, prevista dal 2015, a cui il parlamento Ue, peraltro, ha già detto no. “Dobbiamo avere una visione nuova e moderna del ruolo dei poteri pubblici e delle organizzazioni professionali nella gestione dei mercato. Entro novembre - ha aggiunto Ciolos - abbiamo una responsabilità collettiva per preparare l’avvenire del settore viticolo europeo, preservare le sue eccellenze, ma anche consolidare le sue prospettive future”.

Per il Ministro delle Politiche Agricole Mario Catania, “il nostro comparto vitivinicolo esprime un potenziale enorme ed è un prodotto di successo nel nostro panorama alimentare - ha detto a Sky Tg24 Mattina - “ma se verrà liberalizzata la possibilità di fare nuovi impianti vitivinicoli c’è il rischio serio che si destabilizzi completamente il mercato del vino”.
“Il nostro è il primo Paese produttore mondiale nelle annate normali, qualche volta siamo sotto i francesi. Dipende dall’alternanza delle stagioni. Siamo il primo esportatore mondiale - ha detto sempre a Sky Tg24 Mattina - in volume, il secondo in valore. Negli ultimi 25 anni è stato fatto un lavoro stupendo, oggi offriamo tutte le tipologie di prodotto e siamo in grado di coprire tutte le nicchie di mercato”. A proposito delle politiche agricole in generale, il Ministro ha spiegato: “il comparto agroalimentare è un asset fondamentale e può giocare un ruolo importante nella crescita del Paese. All’Italia è affidato il ruolo di produrre qualità, alta tecnologia”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli