02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2024

Villa Matilde Avallone, Docg Greco di Tufo Tenuta Pietrafusa Daltavilla 2022

Vendemmia: 2022
Uvaggio: Greco
Bottiglie prodotte: 90.000
Prezzo allo scaffale: € 16,00
Proprietà: famiglia Avallone
Enologo: Maria Cristina De Simone, Riccardo Cotarella, Pier Paolo Chiasso
Territorio: Campania

Fu merito, negli anni Sessanta del secolo scorso, di Francesco Paolo Avallone, fondatore della cantina, oggi affidata ai figli, Maria Ida e Salvatore, il rilancio di una zona che in quanto a storia vitienologica non ha quasi pari nel Bel Paese. Un primo passo che ha aperto la strada ad uno sviluppo aziendale importante (attualmente sono 135 gli ettari vitati per una produzione complessiva di 700.000 bottiglie), coronato da un successo commerciale non secondario, che ha portato Villa Matilde tra le aziende di riferimento del vino campano. I vigneti sono situati in tre aree produttive. Le Tenute di San Castrese e Parco Nuovo, nel territorio dell’Ager Falernus, lungo le pendici del vulcano spento di Roccamonfina, in provincia di Caserta. Qui si allevano i vitigni tradizionali a bacca rossa - Aglianico, Piedirosso, Primitivo - e il bianco emblema della zona: la Falanghina. La Tenuta Rocca dei Leoni, invece, si trova nel Sannio Beneventano, ed è coltivata ad Aglianico e Falanghina. La Tenuta Pietrafusa, infine, si estende nella provincia di Avellino e qui si coltivano Greco, Fiano e Aglianico da Taurasi. Proviene proprio da quest’ultima azienda il Greco di Tufo Daltavilla 2022, affinato per 4 mesi in acciaio e che profuma di pesca gialla, fiori di acacia e agrumi. Sapido e fresco al palato possiede progressione solida e dinamica, dal finale lungo e ammandorlato con piacevoli ritorni agrumati.

(are)

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli