Slow Wine 2024
Allegrini 2024

“COME AZIENDA CREDIAMO CHE I GIOVANI SIANO IL FUTURO DEL PIANETA E VOGLIAMO PRENDERE PARTE A QUESTA’AVVENTURA”. COSÌ, LA-VIS PARTECIPA A “BARRIQUE” IL PROGETTO BY SAN PATRIGNANO, DOVE DESIGN, VINO E SOCIALE SI UNISCO PER DIVENTARE OPPORTUNITÀ

“Come azienda crediamo che i giovani siano il futuro del pianeta e vogliamo con la nostra partecipazione e il nostro supporto prendere parte a quest’avventura”. Così, La-Vis, una delle più importanti realtà vinicole del Trentino, da sempre tra i leader in Italia per il rapporto qualità/prezzo dei suoi prodotti, ha deciso di condividere totalmente i valori della mission di San Patrignano e partecipare a “Barrique” il progetto con cui dalle botti usate per il vino prendono vita nuovi oggetti, dove la cultura italiana del design, dell’artigianato, del vino, del food e del sociale, si uniscono, e che parte per road show di 9 tappe oltreoceano per presentarsi nell’Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti d’America: da Boston ad Atlanta, passando per la design week di New York, l’Ambasciata d’Italia a Washington, Charleston, Miami, Houston, la New York Summer Fancy Food e Chicago. E per i brindisi on the road? Nei calici si versa L’Altro Manzoni 2010 e il Pinot Grigio Ritratti 2011 di La-Vis.
Materia e simbolo della terza vita del legno, la botte barrique esprime con il suo riutilizzo la profonda relazione con i mestieri d’arte e la produzione vitivinicola. E il progetto “Barrique” è una storia che nasce nel Laboratorio di Falegnameria di San Patrignano da un’idea che in breve tempo diventa realtà grazie all’impegno delle ragazze e dei ragazzi della Comunità e alla realizzazione dei progetti dei designer che hanno donato la loro creatività all’iniziativa. Da oltre trent’anni la comunità residenziale drug free, accoglie ragazze e ragazzi con gravi problemi di droga in modo completamente gratuito. Il riscatto delle persone attraverso il riciclo del legno delle botti e il recupero del lavoro artigianale. È quanto è avvenuto a San Patrignano, grazie all’aiuto di Maurizio e Davide Riva e al sostegno di Federvini, FederlegnoArredo e Cosmit, con il progetto “Barrique, la terza vita del legno”. Il progetto ha coinvolto 30 grandi architetti e designer che hanno progettato, a tema libero, un oggetto di design, usando il legno di recupero delle botti della Comunità. I pezzi prodotti sono stati esposti al Salone del Mobile di Milano 2012.
Ma non finisce qui perché arriva anche a “A Tavola”, il primo Concorso Internazionale di idee di San Patrignano rivolto ai giovani designer nelle categorie under e over 26 per misurarsi con il legno delle botti per dare vita a nuovi oggetti di design, che premierà il progetto di un articolo di arredo legato alla tavola, da realizzare attraverso l’utilizzo e la valorizzazione delle barrique.
Info: www.la-vis.com

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli