02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
IL SONDAGGIO DI THEFORK

Il pranzo e le cene degli auguri? Meglio al ristorante ma sempre con i menù della tradizione

Durante le festività, si è disposti ad uno scontrino medio che arriva fino a 90 euro a persona
ITALIANI, NATALE, RISTORANTE, THE FORK, Non Solo Vino
Gli italiani a Natale al ristorante nel sondaggio di The Fork

Dove mangeranno gli italiani durante le feste? In molti al ristorante. Di sicuro non cambieranno le abitudini coloro che prenotano abitualmente online; fedeli anche a Natale, come in un altro periodo dell’anno, al rito di sedersi a un tavolo di un locale. Secondo un sondaggio condotto da TheFork, la principale app di prenotazione di ristoranti in Europa, quest’anno il 70% degli intervistati italiani festeggerà a dicembre al ristorante. Questa tendenza è simile ad altri paesi europei come la Spagna (70%), i Paesi Bassi (53%) e il Portogallo (58%) con Capodanno e Natale che saranno i giorni preferiti da celebrare al ristorante.
Nelle festività, si è disposti a uno scontrino medio che arriva fino a 90 euro a persona e si prediligono i menù creati per l’occasione dagli chef purché si rispetti la tradizione in tavola. I piatti irrinunciabili per le feste infatti sono i primi (paste ripiene, pasticciate o ancora condite con i frutti di mare), seguiti dai secondi di pesce e dagli arrosti per concludere con i dolci tipici, panettone in primis.
Ma si cambiano anche le abitudini o si continuerà ad andare nel ristorante di fiducia? Il 55% degli utenti intervistati sceglierà un ristorante che frequenta di solito, mentre il 34% approfitterà dell’occasione per andare a mangiare in un ristorante di livello superiore. L’11% dei rispondenti si recherà invece in un ristorante che ha ricevuto premi dalle guide gastronomiche. I criteri principali per scegliere l’insegna sono in ogni caso il prezzo (46%), la presenza di un menù ricco (41%) e l’atmosfera e il servizio (50%). Infine, contrariamente al resto dell’anno, gli utenti italiani saranno più previdenti e prenoteranno principalmente con due settimane d’anticipo.
Il rito degli auguri? Al ristorante. Anche prima delle festività vere e proprie, si inizia a festeggiare. In base ai dati di prenotazione di TheFork a novembre 2018 si è registrata una crescita del 53% delle prenotazioni per i gruppi che hanno puntato su ristoranti di cucina mediterranea, tradizionale e romana. Quasi l’80% degli intervistati andrà a mangiare fuori per scambiarsi gli auguri. La compagnia preferita per queste occasioni è la comitiva di amici, seguita da familiari e colleghi. E quando si fa gruppo scatta automaticamente il fattore “social”: in queste occasioni ha sempre il proprio peso il fatto che i piatti e l’ambientazione siano “instagrammabili”. Quanto all’ora del pasto con gli amici e i colleghi di lavoro si preferisce andare a cena, mentre con i familiari si opta più spesso per il pranzo. Il 69% dei rispondenti è disposto a spendere fino a 45 euro a persona, mentre solo il 10% prevede di arrivare o superare i 100 euro a coperto. Le tavolate di colleghi saranno probabilmente quelle più numerose (il 47% prevede che supereranno i 10 coperti), mentre per i gruppi di amici e parenti si va raramente oltre i 10 coperti. A differenza dei giorni di festa si preferisce ordinare alla carta (lo dice il 56% dei rispondenti).
Le previsioni dei ristoranti sembrano ottimiste: in base a un sondaggio fatto da TheFork su oltre un centinaio di insegne, la maggioranza dei ristoranti (88%) resteranno aperti durante le festività natalizie, aspettando più clienti dell’anno scorso (65%). Quasi tutti (oltre il 70%) faranno un menù dedicato a Natale e Capodanno.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli