02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Ansa

Vino: sondaggio Internet premia Planeta e Bellavista ... I vini dell'estate, secondo un sondaggio di www.winenews.it, uno dei siti d'informazione sul vino più cliccati d'Italia, sono quelli della siciliana Planeta e della bresciana Bellavista. Le due aziende si sono collocate al primo posto delle preferenze del sondaggio, condotto su un campione di 8.894 enonauti (con risposte da parte di 1.084 enonauti) e realizzato in collaborazione con Vinitaly (www.vinitaly.com). Secondo il sondaggio, inoltre, la tipologia di vino preferita per l'estate 2004 è indiscutibilmente quella dei bianchi (62 per cento), seguiti dalle bollicine (24 per cento), dai rossi (9 per cento) e infine dai rosati (5 per cento). Per il rapporto qualità-prezzo sono stati segnalati i nomi dei due "mostri" della cooperazione italiana: in Trentino, la Cantina La Vis, ed in Sicilia, con i vini di Mandrarossa, la cantina Settesoli. Gli enonauti hanno decisamente premiato i vini italiani nelle loro scelte estive, con una percentuale di preferenza che si attesta sull'85 per cento. Resta un 15 per cento di spazio per i vini provenienti da altri Paesi: in questa ristretta percentuale, il 95 per cento delle preferenze è riservato agli Champagne, che sembrano destinati a diventare anche protagonisti dell'estate, oltre che delle feste natalizie. Anche in fatto di vitigni e regioni produttrici dei vini più apprezzati per l'estate, la scelta degli enonauti è stata molto precisa. Non ci sono dubbi, per il primo posto: Friuli Venezia Giulia, con i suoi Sauvignon, Tocai e Ribolla Gialla, seguito dalla Campania, con il Greco di Tufo, il Fiano d'Avellino e la Falanghina; poi é la volta dell'Alto Adige, dove i gusti degli enonauti hanno premiato soprattutto il Gewürztraminer e quindi, la Sicilia, con lo Chardonnay e l'Insolia; poi, ancora, il Trentino, con lo Chardonnay e il Müller Thurgau, le Marche, con il Verdicchio e la Sardegna, con il Vermentino. A seguire: Gavi, Soave, Vernaccia di San Gimignano, Arneis, Frascati. Gli enonauti in vacanza, quindi, assaggiano soprattutto i vini bianchi provenienti da vitigni autoctoni e, con questa scelta, confermano una tendenza in crescita, che premia la tipicità contro l'omologazione dei soliti vitigni cosiddetti internazionali, che, comunque, dimostrano di saper mantenere ancora un forte appeal su tanti enoappassionati. Al sondaggio di www.winenews.it hanno risposto prevalentemente persone di sesso maschile (82 per cento), con età compresa fra i 30 e i 45 anni (54 per cento), un elevato titolo di studio (l'85 per cento è in possesso del diploma o della laurea) e un buono/ottimo livello socio-economico (imprenditore, bancario, avvocato, commercialista, ingegnere, medico, agente di commercio, architetto, commerciante). Il 25 per cento del campione intervistato non è di origine italiana: i Paesi più rappresentati sono Usa, Gran Bretagna, Svizzera, Austria, Francia, Australia.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli