02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriere della Sera

Il Vinitaly slitta al 2021 “Ma in autunno torneremo per il rilancio del settore” … Alla fine è accaduto l’inevitabile: Vinitaly 2020 è stato annullato. Se ne riparla nel 2021. La grande fiera del vino italiano ha cercato di resistere. Prima aveva posticipato l’evento da aprile a giugno. Alcune organizzazioni del settore avevano sollevato dubbi. Giorno dopo giorno, con l’aumentare dei positivi e dei deceduti a causa del coronavirus, si sono affievolite le probabilità di andare in scena con un evento di massa alle porte di Verona. C’era un ultimo baluardo, il 3 aprile. Quel giorno, aveva annunciato VeronaFiere, decideremo se confermare o no la data di giugno. Ma la marcia senza freni del virus ha accelerato. Appuntamento al 18-21 aprile 2021. “La situazione è cambiata radicalmente - spiega il direttore generale Giovanni Mantovani In Italia e nel mondo. La pandemia era così vasta da rendere difficile immaginare a giugno un Vinitaly in linea con quelli che abbiamo allestiti negli anni scorsi”. Era già stati firmati, prima dell’arrivo del virus, 4.500 contratti con altrettanti espositori, con presenze internazionali, anche di aree innovati e di settori nuovi sempre più in espansione, il vino biologico, il vino naturale e i vini rosati. “Il timore è che, a partire dal nostro evento vetrina, OperaWine, con la redazione di Wine Spectator - continua Mantovani - non ci sarebbe stata la presenza internazionale di buyer e sui quali si poteva contare fino a qualche settimana fa”. “Ma non si sta ammainando le vele, ma ci prendiamo una pausa per un rilancio, con uno straordinario Vinitaly 2021”, aggiunge Mantovani. “Ora si sta studiando la possibilità di realizzare un evento innovativo nel calendario autunnale, a Verona, che in questa vicenda perde un grande giro d’affari, quello dell’indotto”. Un punto di ripartenza per il vino, sul quale sono d’accordo i capi delle associazioni di settore: Unione Italiana Vini, Federdoc, Assoenologi, Federvini, Alleanza Cooperative, Fivi. “Da qui alla fine dell’anno - dice Mantovani - investiremo di più sui tour all’estero per sostenere gli imprenditori del vino italiano: Vinitaly Chengdu, Vinitaly China Road Show, Wine South America (23-25 settembre 2020), Vinitaly Russia (26 e 28 ottobre 2020), Vinitaly Hong Kong (5-7 novembre 2020), Wine To Asia (9-11 novembre 2020) e le iniziative della Vinitaly International Academy”. Luciano Ferraro

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Pubblicato su

Altri articoli