02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriere della Sera

Incisa della Rocchetta e Marchesi Antinori la leadership della redditività resta in famiglia… Un podio dal sangue blu domina la classifica 2020 che fotografa le cantine che vantano la maggiore redditività. Questa speciale graduatoria, che riguarda solo le imprese private, è costruita tenendo conto del rapporto tra il margine operativo lordo (ebitda) e il fatturato. Ebbene il vertice 2020 di questa ambita classifica è interamente occupato da tre cantine blasonate. Il primo e il secondo gradino è appannaggio di due illustri cugini: gli Incisa della Rocchetta, proprietari della Tenuta San Guido e gli Antinori, da secoli alla testa della Marchesi Antinori. I primi, Nicolò e Priscilla Incisa della Rocchetta, padre e figlia, con la loro celebre maison di Bolgheri, produttrice del rosso Sassicaia, guardano tutti dall’alto del loro stratosferico indice del 59,60%. Ma che dire della Marchesi Antinori, sei volte più grande della Tenuta San Guido, capace di realizzare un ebitda del 42%? Qui le tre sorelle Albiera (anche presidente della maison) Allegra e Messia Antinori, coadiuvate dall’amministratore delegato Renzo Cotarella, firmano risultati economici di grande rilievo, a dimostrazione che anche un’azienda che possieda vigne a perdita d’occhio, se ben gestita, può fare utili. Ma ecco al terzo posto la prima novità significativa del 2020: conquista il podio della redditività la Marchesi Frescobaldi, un’altra storica casata Toscana, legata alla vigna e alla terra, che in questi ultimi anni ha realizzato un decisivo miglioramento dei suoi margini operativi, sotto la guida di Lamberto Frescobaldi, presidente operativo e dell’amministratore delegato Giovanni Geddes. Il monopolio della Toscana continua con la Castellani, al quarto posto: l’azienda di Piergiorgio Castellani marcia come un treno ed ha migliorato di quasi 7 punti il suo margine, toccandoli. 34,57%. Al quinto posto irrompe il Veneto con il Gruppo Santa Margherita della famiglia Marzotto: guidato dall’amministratore delegato Beniamino Garofalo è tra le realtà più performanti del mercato con un ebitda del 33,8%, quattro punti in più rispetto al 2019. Il sesto e settimo posto toccano a due cantine siciliane: Pianeta entra nella top ten migliorando il suo indice di ben 13 punti e Donnafugata della famiglia Ballo a quota 24,60%. Novità anche all' ottavo posto e nono posto dove si fanno avanti il gruppo Farnese creato da Valentino Sciotti, vanto d’Abruzzo, e la toscana Carpineto, realtà in crescita costante guidata dalle famiglie Zaccheo e Sacchet.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Pubblicato su

Altri articoli