02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriere Della Sera / Corriereconomia

Fila, Guala e Mermec: così l’impresa accelera ... Dalle matite, ai tappi ai sitemi di segnalazione ferroviaria. Gli interventi di “riparazione” durano mediamente 4 anni... Intesa Sanpaolo. Le operazioni di “accompagnamento”rendono circa il 30%... ...Guala closures, un tappo nel mondo. Chiamarli tappi forse è riduttivo, ma aiuta a capire il settore in cui opera quella che è “a tutti gli effetti una tipica multinazionale-bonsai italiana” secondo le parole di Luciano Hassan, responsabile del private equity di Intesa Sanpaolo. Una multinazionale che conta 30 unità produttive nel mondo e una quota sul mercato mondiale che sfiora il 70%. In forza, come spiega Hassan, “di una componente ingegneristica tutt’altro che indifferente”. Intesa Sanpaolo è entrata in Guala nel novembre 2000 con il 10% del capitale. L’azienda, fondata dalla famiglia alessandrina Guala, fattura all’epoca circa 112 milioni di euro, con un ebitda (margine operativo lordo), di 31 milioni e un portafoglio già internazionalizzato. Nel 2005 il collocamento in Borsa, con 263 milioni di fatturato e 58 milioni di ebitda. Intesa Sanpaolo cede il 9% e trattiene l’1, mentre il titolo a Piazza Affari arriva a 6 euro. A settembre 2008 l’opa a 4,3euro (il titolo era stato collocato a 4,2euro), a fronte di un fatturato che nel 2007 è arrivato a 320 milioni di euro con 67 milioni di ebitda e di una sterzata che porta l’azienda dagli spirits al vino. Intesa Sanpaolo, che in opa ha consegnato il suo residuale 1% è rientrata nel capitale al fianco del vero motore di questi anni di sviluppo, il manager Marco Giovannini, con il 20% del capitale, per un investimento di circa 50 milioni di euro, mentre gli altri soci attuali, oltre allo stesso Giovannini e al management sono riconducibili al Credit Suisse. Invece la famiglia Guala è uscita...

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019