02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriere Della Sera

Il fenomeno - Le vigne italiane fanno gola agli stranieri: l’ultimo affare a fine marzo quando Robert Mondavi ha acquistato la tenuta dell’Ornellaia ... Tutti pazzi per la vigna. Purché italiana. Sono sempre di più gli stranieri che cercano in Maremma, in Piemonte o in Sicilia il cru dei propri sogni, nonostante i prezzi. Lo shopping dei vigneti italiani non è una novità: già negli anni Novanta ci fu un’invasione delle colline toscane da parte degli inglesi, tanto che che la zona fu ribattezzata Chiantishire. Allora, però, si trattava di una scelta di vita: più che il vino interessava la campagna. Oggi la «caccia» è alle etichette più blasonate. Come è capitato a fine marzo quando Robert Mondavi ha comperato la tenuta dell’Ornellaia da Ludovico Antinori. E Ornellaia, vuol dire il miglior vino del mondo nel 2001 secondo la rivista Wine Spectator. Numerose sono poi le jo int venture tra i produttori italiani e quelli di altri Paesi. Come quella tra l’editore Paolo Panerai e Chateau Lafite . Ci sono rumors poi che parlano di un grosso interesse da parte di uno Chateau francese per Montalcino. Lo shopping avviene nei due sensi. Se Mondavi compra in Italia, Gianni Zonin ha acquistato da tempo la tenuta di Barbourville, creata nell’Ottocento dal presidente statunitense Thomas Jefferson, oggi addirittura monumento nazionale. In Francia il polo del lusso Lvmh, ha messo in vendita Pommery , prestigioso marchio di Champagne. In Italia, il colpo più grosso - stando ai si dice - potrebbe metterlo a segno la Ernest & Julio Gallo, il gruppo californiano che ha vinto il concorso internazionale organizzato a Vinitaly (si conclude lunedì), dalla Fiera di Verona, in collaborazione con Assoenelogi. La Gallo sarebbe interessata ad acquistare una grande azienda vinicola, forse in Toscana. La notizia è stata smentita, ma gli addetti ai lavori scommettono che qualcosa prima o poi succederà. «Se Gallo compra un grosso marchio, allora dovremmo cominciare a preoccuparci - commenta Zonin - Ci "salva" il fatto che le nostre aziende sono in genere piccole, e gli americani cercano proprietà con molti, moltissimi ettari...».

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Pubblicato su

Altri articoli