02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriere Della Sera

Vitigni d'Italia - La corvina e le nozze argentine ... L'avventura per Sandro Boscaini può essere rappresentata da 150.000 ceppi di corvina, vitigno autoctono veneto, che via mare hanno raggiunto la regione di Mendoza, in Argentina. Per il presidente di Masi, produttore di spicco dell'Amarone e pioniere della sperimentazione in un nuovo ambiente, nella valle di Tupungato, il viaggio è partito qualche anno fa. Oggi esistono due etichette, Passo Doble e Corbec, per centomila bottiglie create nella tenuta di Arboleda. In totale 120 ettari che daranno poco meno di un milione di bottiglie. «L' Argentina era il luogo giusto: grandi spazi, libertà di scelta e manodopera dai costi accettabili, noi abbiamo portato la nostra tecnica», spiega Boscaini. Una risposta alla difficoltà di investire nel vigneto Italia. Appassimento e doppia fermentazione, forza dello stile Masi, hanno dunque trovato nuovo sviluppo a mille metri d'altitudine. I blend, in percentuali diverse, prevedono l'impiego di malbec, vitigno locale, la cui austerità è ammorbidita dalla corvina. Dunque, radici sudamericane e cuore veneto.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli