02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriere Della Sera

“Ubriachi, stop ai sequestri d’auto” ... Circolare del Vicinale… Ubriachi al volante? Il sequestro dell’auto è una misura estrema, da attuarsi solo quando non è possibile impedire altrimenti a chi viene colto in fallo la guida del veicolo. E quanto precisa una circolare del Viminale inviata a prefetture e questure, dopo che nel primi giorni di applicazione del decreto legge del 3 agosto che inasprisce le pene del Codice della strada, ci sono stati ripetuti casi di sequestri annullati dai magistrati. La circolare si riferisce, oltre che al reato di guida in stato di ebbrezza, anche a quelli di guida senza patente e sotto l’effetto di droghe. Nel documento, firmato dal direttore centrale della polizia stradale Luciano Rosini, si dice che Il sequestro preventivo del veicolo non deve essere disposto in ogni caso di accertamento dei reati”.
L’auto va sequestrata quando è l’unico modo per impedire che chi ha commesso il reato possa rimettersi al volante. In tutti gli altri casi, no. Ad appoggiare un’interpretazione meno severa delle norme sul Codice della strada, introdotte lo scorso 3 agosto, è anche il procuratore della Repubblica di Savona, Alberto Landolfi, che ha disposto una serie di dissequestri di auto bloccate durante i controlli notturni da carabinieri e polizia stradale. “Come magistrato - ha spiegato - ritengo che non possiamo autorizzare questi sequestri se i conducenti sono incensurati e magari al primo incidente della loro vita”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli