02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriere Della Sera

Per un buon vino serve un sommelier ... Il vino è una cosa troppo importante per lasciarla in mano ai sommelier. Almeno in tv. È solo una battuta, di quelle che ti salgono dal cuore quando segui una trasmissione dedicata al vino e non capisci bene cosa sia: se una festa, se un markettone, se un’autopromozione o altro. Domenica pomeriggio, Rai uno ha trasmesso il “Premio internazionale del vino 2009”, manifestazione pensata e voluta da Franco Ricci dell’Associazione Sommelier di Roma e condotta da Elisa Isoardi (l’unica delle Del Noce’s Angels da salvare, per questo dovrebbe misurare meglio le sue apparizioni). Promuovere il vino italiano è cosa buona e giusta ma se si affidano i testi della trasmissione a Casimiro Lieto (se non sbaglio è anche fra gli autori del mitico “Premio Barocco”) e se i grandi produttori italiani sono costretti a esprimersi come Antonio Albanese, nella sua fantastica parodia del sommelier, allora le cose non tornano.

Intanto ci sono cose che non capisco. La prima: il premio è assegnato dal voto popolare espresso dai lettori di una rivista di settore (è quasi un ossimoro) che organizza la cerimonia. È sufficiente quindi che io acquisti un numero spropositato di quella rivista per aver a disposizione un bel numero di voti. La seconda: per ogni categoria (bianco, rosso, rosato...) viene proposta una terna di produttori, con tanto di filmato di autopresentazione (non saprei come meglio classificarlo, mi farò aiutare dalla Sipra): c’è più attenzione per l’azienda
che per il vino. Sentire poi un produttore che parla di “grammatica della terra” è una di quelle sensazioni che ti allontanano per sempre dall’idea che il vino sia simbolo di sapienza. La quarta: se il comico Manlio Donvì fa battute pesanti sulle identità sessuali e parla di “retrogusto di Malgioglio” siamo sicuri che l’immagine dei viticoltori italiani migliori? La quinta: insegnare al conduttore di Linea verde Massimiliano Ossini come si pronuncia “sommelier”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su