02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriere Della Sera

Vuoi coltivare un campo o un orto? Ora puoi andare anche anche a “lezione” ... Vigo (Confagricoltura): aiuteremo i giovani che vogliono ristrutturare cascine o sistemare vigneti. A disposizione terre demaniali e fondi... Professione imprenditore agricolo. Uno sbocco per i giovani. Una chance per chi vuole provarci. Confagricoltura di Milano e Lodi è pronta a sostenere il progetto. Anzi, i progetti. Come quello di ristrutturare una cascina per farci un agriturismo oppure coltivare mais e erbe medicinali. Imprenditore agricolo vuoi dire anche sistemare un vigneto o
magari dedicarsi al florovivaismo. Un aiuto passo passo, una “scuola” in grado di mettere alla prova per verificare chi ha le giuste attitudini. Confagticoltura si offre anche di fornire lezioni specifiche e assistenza burocratica. “È chiaro che tutto potrà concretizzarsi nel momento in cui diventerà operativa la proposta del ministro Zaia” spiega Mario Vigo, presidente di Confagricoltura Milano e Lodi. “Seguiamo - continua il presidente - le linee indicate dal ministro che ha lanciato l’ottima idea - sostenuta da Confagricoltura - di dare da coltivare ai giovani le terre demaniali. Il ministro ha annunciato che, a breve, verrà fatto un censimento di queste terre che poi, attraverso meccanismi di piena trasparenza, verranno date ai giovani. Consideriamo l’iniziativa di Zaia decisamente rivoluzionaria ed innovativa. Comunque sappiamo che c’è anche la disponibilità del Comune di Milano per cercare un coinvolgimento dell’agricoltura verso l’ambiente, il sociale e l’occupazionale a Milano e nel territorio circostante. Proprio nelle scorse settimane, infatti, assieme all’assessore Giovanni Terzi abbiamo presentato il progetto dell’abbellimento di via Montenapoleone attraverso il verde con piante “targate” Confagricoltura. Anche il sindaco Moratti è particolarmente sensibile al settore dell’agricoltura e dell’agroalimentare visto che sarà, oltretutto, il motivo trainante dell’Expo 2015”. Quanto ai passi da compiere per chi deciderà di diventare imprenditore agricolo Vigo spiega che “Confagricoltura metterà a disposizione un sito ed un numero verde per offrire tutte le informazioni utili ai giovani che volessero diventare imprenditori agricoli. Saremo poi in grado di supportare i giovani oltre che con specifiche lezioni, anche da un punto di vista amministrativo e di ricerca di finanziamenti per iniziare l’attività”. Un sostegno e un aiuto che permetterà di seguire le nuove aziende agricole già dalla fase embrionale. Un’azienda agricola apre a diverse opportunità e può garantire anche un buon ritorno a livello economico. “Intanto cè un finanziamento a fondo perduto - conclude Mario Vigo - che va da un minimo di 10 mila euro fino ad un massimo di 26 mila euro. Poi vi sono tutte le opportunità manageriali per continuare nella professione; ciò soprattutto - conclude il presidentedi Confagricoltura Milano e Lodi - se si punta alle energie verdi piuttosto che alla cura e difesa dell’ambiente ed a tutte quelle nuove professioni - ad esempio agriturismo piuttosto che produzioni biologiche o progetti di filiera che colleghino direttamente il mondo produttivo a quello dei consumatori - che l’agricoltura sta mettendo a frutto”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli