02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriere Della Sera

Boroli Wine Forum ... Il vino locomotiva dell’export. Fatturato record di cinque miliardi ... Fino a qualche decennio fa esportavamo soprattutto il vino nei fiaschi, come racconta John Fante nei suoi romanzi. Adesso siamo una superpotenza del vino di qualità: piccoli vignaioli e grandi aziende. Il vino italiano è una locomotiva dell’export: 5 miliardi di euro nel 2013, +7,5% sull’anno precedente. Va così da un decennio, con gli Usa che bevono sempre più e meglio, e decine di Paesi, oltre agli europei, che importano le nostre botti- glie. Come migliorare? Se n’è parlato al Boroli Wine Forum ad Alba. Evento della famiglia di Silvano Boroli, già al vertice della De Agostini e da 16 anni viticoltore (Barolo, Barbera e altro) con la moglie Elena e il figlio Achille. Pierre Lurton di Chateau d’Yquem, il dolce mito del vino COfl 400 annidi storia, ha dato la linea: “Non fate il vino seguendo il battito cardiaco di Robert Parker, il critico americano. Non è con la migliore barrique che si fa il miglior vino: l’assenza di difetti è noiosa anche sul viso di una bella donna”. “E poi bisogna difenderlo dai parassiti e dai contraffattori”, spiega Pierre Godé, vice presi- dente di Lvmh, il gruppo di Bernard Arnault che tra i suoi 68 marchi comprende il Dom Perignon. E l’Italia? “Sarebbe un delitto trascinarla”, riflette Carlo Paoli, direttore di Tenuta San Guido,
quella del Sassicaia, sul mercato internazionale dal 1968. “Vendiamo qui il 42% delle nostre bottiglie. Sarebbe più facile portare tutto in Cina, dove riceviamo il doppio delle richieste che soddisfiamo”. “Con entusiasmo e senza mollare mai”, come ha spiegato Roberto Conterno, terza generazione dell’azienda di famiglia, raccontando di aver da poco bevuto una bottiglia di Barolo del 1945 del nonno Giacomo: “Sogni che diventano emozioni, duraturi”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli