02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriere Fiorentino

Il vino in vetrina, in arrivo 160 buyer da 39 Paesi … Domani e sabato alla Fortezza e alla Compagnia tornano BuyWine e PrimAnteprima… Oltre 2,3 milioni di ettolitri, di cui il 96% Doc e Docg, prodotti nel 2022 da ro.600 aziende: il mondo del vino toscano si presenta domani e sabato a Firenze con un doppio evento: alla Fortezza BuyWine, vetrina dedicata ai compratori internazionali, e al cinema La Compagnia PrimAnteprima, che apre la settimana delle anteprime di Toscana in cui degustare le nuove annate dei principali consorzi. A BuyWine saranno mostrate, attraverso 23 mila degustazioni, oltre 1.400 etichette di 23o aziende del territorio (di cui la metà bio). Sono attesi i6o buyer provenienti da 39 paesi. L’edizione 2023 vede il ritorno dei compratori asiatici, dopo lo stop causato dalla pandemia: i mercati principali restano Usa, Canada, Paesi scandinavi, Svizzera e Regno Unito, ma tornano nuovamente a Firenze anche acquirenti da Giappone, Singapore, Hong Kong, Corea del Sud e Thailandia. Continua l’entusiasmo per il vino toscano soprattutto di fascia alta in America latina. “Siamo tornati alla normalità” commentano gli organizzatori dei due eventi, promossi da Regione Toscana, Camera di Commercio di Firenze e PromoFirenze. “Anche il 2022 è andato bene” dice la vicepresidente della Regione e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi. “Verrà presentata al mondo la grande qualità dei vini della Toscana. Vini che credo reggano il confronto con i più grandi d’Europa, con la Francia ce la stiamo giocando alla grande, e del mondo”. Nella vendemmia 2022 a farla da padrona sono stati i rossi (87% della produzione) e tra le denominazioni il Chianti Classico (269 mila ettolitri), seguito da Maremma Toscana, Brunello di Montalcino, Morellino di Scansano, Vino Nobile di Montepulciano, Bolgheri. II vitigno più coltivato è il Sangiovese, che copre quasi il 6o% delle colline vitate.

Copyright © 2000/2023


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2023

Pubblicato su

Altri articoli