02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriereconomia / Corriere Della Sera

Lunelli: temiamo le barriere Donald produce vino, potrebbe sostenerci ... Il timore è che “ci sia un ritorno di protezionismo”. Lo speranza che “il vero Trump non sia
quello della campagna elettorale ma quello del primo discorso da presidente” Matteo Lunelli osserva con molta attenzione quanto accade al di là dell’oceano, visto che gli Usa sono il primo mercato d’importazione al mondo per il vino “e che il vino italiano oggi è particolarmente apprezzato ed è leader negli Stati Uniti”. Lunelli è alla guida delle Cantine Ferrari di Trento, marchio di bollicine noto nel mondo.
E probabile che Trump avvii un percorso protezionista? “Parlando del settore del vino, oggi
la preoccupazione maggiore è quella di una potenziale spinta che possa avvantaggiare i pro-
dotti americani. Stiamo attendendo le prime
mosse di un presidente che in campagna elettorale ha detto “prima gli interessi degli americani e poi tutto il resto... . Se la sua politica si orienterà davvero in tal senso, potrebbe agire sui dazio, più probabilmente, su barriere non tariffarie a vantaggio dei vini americani. Ma se la
sua linea sarà più moderata, come sembra dai primi passi, nel lungo periodo l’impatto non sarà così forte come si teme. E, poi, il neo presidente è lui stesso un produttore di vino e ho letto che è appassionato di cibo italiano .. Potrebbe portare una particolare attenzione sul nostro settore. Vedremo, impareremo a conoscerlo”.
Quali Paesi potrebbero essere più condizionati dall’esito di questa elezione? “Penso a quanto potrà accadere sui mercati emergenti e in particolare sull’America latina, dove la situazione è instabile e senza un sostegno americano potrebbe diventare di grandissima difficoltà. Positivo invece potrebbe essere L’impatto sull’economia della Russia che ha sofferto molto negli ultimi anni”. E a livello macro? “Penso che la politica di Trump porterà nel lungo termine ad un rialzo dell’inflazione e dei tassi di interesse”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli