02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

D / La Repubblica

Fondendo … Quale vino? Le scelte dei produttori del cioccolato…

“E l’origine, il Madagascar a conferire al Grand Cru de Terroir Manjari (fondente al 64 %) la dolcezza fruttata che abbina note di frutta secca a una delicata acidità. Da degustare con un rhum 5 years old, dall’aroma rotondo e boisée, con un accenno di sherry e tocchi di vaniglia, caramello, miele”. Frederic Bau, direttore creativo dell’Ecole du Grand Chocolat Valrhona

“Le tavolette fondenti al 65%, allo zucchero mascobado o al cardamomo, si prestano a un abbinamento inedito: con un Nero d’Avola a vendemmia tardiva, che aumenta dolcezza e appassimento, di cui si è iniziata la produzione solo di recente”. Franco Ruta, titolare e curatore delle formulazioni dell’Antica Dolceria Bonajuto

“Da sperimentare la nostra ciliegia, con delicate note liquorose, avvolta nella crema di mandorle e ricoperta di cioccolato fondente extra. Ciliegia e mandorle sono varietà autoctone pugliesi, la lavorazione è artigianale. Insieme un vino Aleatico, rosso e aromatico”. Maurizio Maglio, amministratore di Cioccolato Maglio

Abbiamo creato una ganache (un cioccolatino di soli 4 grammi) utilizzando un vermouth che riprende un’antica ricetta piemontese ricca di piante aromatiche, con profumi di agrumi e vaniglia. Cioccolato extra bitter 75% dal gusto fresco e fruttato, lavorato con zucchero di canna e senza vaniglia, con la persistenza dolce-amara della ganache che si abbina a un bicchiere di vermouth ghiacciato”. Guido Gobino, amministratore della cioccolateria artigianale torinese

“Il Canoabo è una varietà di criollo recuperato nella selva tra gli stati venezuelani di Yaracury e Carabobo, salvato dall’estinzione grazie alla nostra piantagione. Ideale con il whisky atipico del grande distillatore scozzese Bruichladdich, prodotto con acqua di sorgente: per un risultato di grande purezza”. Gianluca Franzoni, fondatore e presidente di Domori.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli