02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Economia / La Nazione / Il Giorno / Il Resto Del Carlino

I conti delle vigne: l'Italia del vino fa lo sprint. Di nuovo primi negli Stati Uniti ... Testa a testa con i ‘canguri’ sul mercato americano. Dopo la flessione che nel giugno 2004 aveva fatto perdere all’Italia, dopo anni di incontrastato dominio, il primo posto nelle esportazioni vinicole verso gli Usa, nel novembre 2004 siamo riusciti a invertire il trend riconquistando il primo posto fra i Paesi esportatori di vino negli States, sia in quantità che in valore. Piccoli segnali di ripresa, ma la strada per uscire dal periodo di stagnazione (consumi calanti, prezzi a picco, cantine piene di eccedenze) è ancora lunga. Mal comune, mezzo gaudio. In Francia il governo ha aperto i cordoni della borsa e concesso aiuti ai produttori delle grandi denominazioni (Bordeaux e Borgogna) alle prese con una crisi storica. In Italia anche nei grandi territori (o terroir, alla francese) si tira la cinghia. Nel Chianti Classico vendite in ripresa, dopo anni di magra. Ma i prezzi (180-220 euro al quintale, in cantina) sono al limite della remuneratività. In Emilia-Romagna, dove i prezzi sono sempre stati bassi, va un po’ meglio. Francesco Lambertini, presidente del Consorzio dei Colli bolognesi e del Movimento nazionale Turismo del vino, commenta: “E’ il momento della fascia media. Questo non significa che la bottiglia di prestigio non continuerà ad essere richiesta, ma mi sembra una nicchia che si va a restringere. Oggi ad esempio il Sassicaia si trova. Solo qualche anno fa lo si ‘concedeva’ al cliente solo se venivano acquistate contemporaneamente altre bottiglie di vini diversi. Oggi la situazione è molto cambiata e anche su vini di alta gamma e di pregio vengono fatte promozioni per le difficoltà di vendita che spesso incontrano”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli