02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Finanza&mercati

Garavoglia in pole sul fondo Opera ... Dagli alcolici al lusso, passando per il private equity. Secondo quanto risulta a F&M, Luca Garavoglia sarebbe in pole position per entrare nell’azionariato di Opera, la sgr partecipata alla pari da Bulgari e Renato Preti. L’ingresso di Garavoglia non avverrà attraverso la controllata Davide Campari, ma direttamente tramite Alicros, la holding che controlla al 51% la multinazionale del Bitter. Da mesi, il manager ha deciso di avviare un’attività di private equity per diversificare il portafoglio. L’ingresso dovrebbe avvenire in Opera Management sa, la holding cui fanno capo Opera i e Opera 2, due fondi di private equity dal valore complessivo di circa 315 milioni (nel valore però è inclusa anche Unopiù, dai giro d’affari di 73 milioni che è stata ceduta il primo alla cordata Synergo Change Capital). Quella di Garavoglia non è stata l’unica manifestazione di interesse per Opera: anche Vincenzo Manes con Intek e Giovanni Tamburi avrebbero analizzato il dossier.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli