02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Finanza&mercati

Il vino veronese tra difesa e sviluppo ... L’ente camerale locale, in occasione del “Verona Wine Top”, scende in campo contro la contraffazione per proteggere le sue migliori etichette ricche di storia, cultura e lifestyle... “I vini Veronesi non sono solo un semplice prodotto”: parola del presidente della Camera cli commercio cli Verona, Fabio Bortolazzi, intervenuto in occasione della proclamazione ufficiale dei vincitori del “Verona Wine Top”, che si è svolta domenica nel Palazzo della Gran Guardia di Verona.
“Chi in giro per il mondo copia in maniera fraudolenta i nostri vini ruba anche le nostre radici, commettendo un vero e proprio furto, un reato - ha proseguito Bortolazzi - che la Camera di commercio, con la collaborazione delle altre istituzioni, intende combattere fino in fondo”. Dichiarazioni dure, ma tese a proteggere e a valorizzare la storia, la cultura e il lifestyle di aziende che spesso hanno oltre un secolo di vita. Per questo l’ente Camerale organizza una serie di iniziative promozionali a tutela della tipicità tra cui la quinta edizione del concorso enologico che si è appena conclusa. Durante l’evento hanno sfilato 107 vini in rappresentanza di 60 aziende produttrici, che hanno partecipato in qualità di ambasciatrici del meglio della produzione vinicola di qualità. Come si è avuto modo di apprezzare nel corso
della degustazione seguita alla cerimonia di premiazione, sono state ammesse solo le etichette cli qualità, quelle che hanno superato una dura selezione. I vini vincitori entreranno dunque di diritto nella “Guida ai 100 grandi vini di Verona”, che per gli appassionati del nettare di Bacco è diventata ormai un punto di riferimento anche al di fuori dei confini nazionali.
La pubblicazione, che sarà presentata alla fine di settembre, è curata, nella sezione analisi sensoriali, da Richard Baudains, prestigiosa firma dell’enogiornalismo internazionale e corrispondente della rivista “Decanter”, che già durante la cerimonia di premiazione ha dato un’anticipazione sulla propria concezione di tipicità e valorizzazione delle denominazione di origine veronesi. A premiare gli sforzi dei produttori, oltre al presidente della Camera di commercio di Verona, erano presenti i massimi rappresentanti degli enti e delle istituzioni, a testimonianza cli come la scelta di un’immagine unica per il vino veronese si sia rivelata vincente. Tra i vini selezionati spiccano il Valpolicella, il Ripasso, il Soave il Bardolino, il Custoza e il Lugana.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli