02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

I Viaggi Di Repubblica

Ritorno nel Chianti per il nuovo Sangiovese ... Sangiovese, basta la parola, direbbe un vecchio gingle pubblicitario. Basta a designare due terroir in Italia: la Toscana e la Romagna. Ma se si è appena più avveduti ecco che al nome di questo vitigno si associa invariabilmente quello del Chianti. Ed in particolare del Chianti Classico, quella terra a cavallo tra Firenze e Siena che, tra le arie dell’Arno e quelle di montagna, è diventato un piccolo paradiso eroico oltreché ambitissima meta di turismo elitario e agreste, tanto da esser ribattezzato Chiantishire. Ogni volta che si mette mano a questo terroir si rischia di fare un’operazione parziale. Tanti e di tal qualità sono i vignaioli che una rapida ricognizione come questa finisce per esser più un apetizer, un invito all’assaggio della grande produzione chiantigiana, che non un minimo compendio. Ci occupiamo stavolta di alcune aziende del Chianti, rimandando ad altre occasioni la degustazione e la segnalazione di altre etichette. Abbiamo raggruppato queste sei perché ci pare abbiano uno stile comune: stanno tra la difesa della tradizione e l’innovazione, chè il Chianti ha rinnovato di recente i disciplinari e ora si appresta, con operazione titanica, a rinnovare i vigneti. Trovereste in queste bottiglie l’impronta del terroir e un tocco d’internazionalità. Tutta giocata però sul tema del Sangiovese che l’enologo Carlo Ferrini, comune la sua firma ad alcune di queste bottiglie, ha portato ad alte espressioni di frutto e di souplese. L’abbinamento è quello classico per il Chianti: carne rossa, formaggi duri, salumi.

Le aziende: Castello di Fonterutoli (Castellina in Chianti): Castello di Fonterutoli è il vino di punta di casa Mazzei ... con l'impronta di Cabernet; La Brancaia (Radda in Chianti): l'impronta del terroir ... riconoscibilissimo per la forte impronta minerale ...; Rocca delle Macie (Castellina in Chianti): classico e innovativo ... la Riserva di Fizzano di Rocca delle Macie, azienda in fortissima crescita qualitativa e che ha conquistato allori meritati ...; Fattoria Le Corti di Duccio Corsini (San Casciano Val di Pesa): le vigne giardino del principe Duccio Corsini che ha resuscitato i vigneti di famiglia; Castello di Fonterutoli (Castellina in Chianti): la barrique a piccole dosi per il Chianti di Mazzei; Castello di Brolio (Gaiole in Chianti): la storia è qui, nel terroir di Bettino Ricasoli, primo codificatore del Chianti ...

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli