02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

I Viaggi Di Repubblica

Cantine responsabili ... In Sicilia tra i vini e le iniziative di Donnafugata... Un impianto fotovoltaico da 50 kilowatt. Anche la cantina diventa un produttore di energia pulita. Donnafugata, nome storico della viticoltura siciliana, inaugura il secondo impianto a pannelli solari, a Marsala, in provincia di Trapani. Nella cantina, fondata nel 1851, vengono affinati e imbottigliati i vini ottenuti a Contessa Entellina, vicino Palermo, l’altra realtà produttiva dove già esiste un impianto fotovoltaico, e quelli di Pantelleria. Cantine da cui escono etichette celebrate dalla critica, come il Ben Ryé, il passito ottenuto da uve zibibbo al 100%, il Kabir, da uve Moscato, i due vini dolci ottenuti dalle vigne storiche disseminate in undici contrade di Pantelleria. E poi il Damaskino, da uve Catarratto, e l’Anthìlia da Ansonica e Catarratto, due bianchi autoctoni. Nomi ed etichette da Mille e Una Notte, come si chiama il Nero d’Avola in purezza, vitigno alla base di tutta la linea di rossi. Josè Rallo, titolare di Donnagufata, è l’emblema della viticoltura “rosa” con un’azienda improntata alla responsabilità sociale. Musicista, ha promosso eventi dove il vino in matrimonio con la musica e artisti di eccezione - a partire da Pat Metheny - hanno richiamato partecipanti da tutto il mondo. L’ultimo impegno, un Cd-Dvd (Donnafugata Music& Wine) mix di jazz e ritmi brasiliani, per raccogliere fondi destinati al microcredito.
Cantina Donnafugata
Via Sebastiano, Lipari, 18 Marsala (Tp)
Tel 0923-724200
www.donnafugata.it


Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli