Vernaccia 175x100 manchette
Marchesi Barolo 175x100 manchette

I vitigni autoctoni sono la vera ricchezza enoica italiana: a WineNews le riflessioni di Ian D’Agata

“È nostro dovere salvaguardare la diversità del Belpaese dando spazio e possibilità di crescita economica alle tante famiglie del vino italiano”

“Molti autoctoni che erano stati abbandonati sono stati rivalutati, e per me è un piacere, perché non ci sono vitigni cattivi: il Dolcetto, come la Barbera, il Nebbiolo, la Malvasia Rosa, il Primitivo, il Nero d’Avola danno vini meravigliosi, ed è nostro dovere salvaguardare la diversità italiana dando spazio e possibilità di crescita economica alle tante famiglie del vino italiano perché questo è un Paese che si regge molto sull’economia del vino”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli